La proposta di una tassa etica sulla carne è stata lanciata a Bruxelles al Parlamento Europeo. Penalizzate famiglie meno abbienti, interrogazione parlamentare al ministro Bellanova
bresaola su un tagliere con coltello

di Gabriella Lax - Gli allevamenti inquinano l'ecosistema. Per questo arriva una nuova tassa etica del 25% sulla carne. Si tratta di una proposta lanciata a Bruxelles, al Parlamento Europeo, lo scorso 5 febbraio, dalla True animal protein price coalition (Tapp coalition), nel corso dell'evento "The True Price of Meat" (Il vero costo della carne).

Le associazioni ambientaliste rivendicano la tassa sulla carne

[Torna su]

Oltre alla coalizione di associazioni sanitarie e ambientaliste, a sostenere l'idea della tassazione sarebbero anche tre eurodeputati. Una vicenda che parte da un report condotto dal Ce Delft, istituto di ricerca: la nuova imposta al 25% porterebbe a una diminuzione dei consumi di carne che, nel 2030, potrebbe raggiungere il 67% per la carne bovina, il 57% per la carne di maiale e il 30% per quella volatile. Le associazioni ambientaliste hanno posto in rilievo anche il gettito ricavato dalla tassa che, entro il 2030, potrebbe raggiungere i 32 miliardi di euro l'anno, che potrebbero finanziare la copertura dei costi ambientali, causati dagli allevamenti.

Tassa sulla carne, la proposta

[Torna su]

L'aliquota del 25% dovrebbe essere applicata gradualmente, a cominciare dal 2021, in modo da raggiungere entro il 2030 un gettito di 32 miliardi di euro l'anno. Fondi che verrebbero utilizzati per garantire la piena copertura dei costi ambientali imputati alle aziende zootecniche, per via delle emissioni di CO2, dei nitrati e della perdita di biodiversità.

Tasse sulla carne, interrogazione urgente

[Torna su]

Una tassa che penalizza le famiglie meno abbienti del Paese. Insorge contro l'idea stessa della tassa sulla carne la Lega. I senatori Giorgio Maria Bergesio, Gian Marco Centinaio (ex ministro delle politiche agricole), Gianpaolo Vallardi e Rosellina Sbrana si sono fatti portatori di una interrogazione urgente al ministro delle Politiche agricole, Teresa Bellanova, per sapere «quali misure intenda adottare per scongiurare l'introduzione di nuovi balzelli a carico del settore» considerato che gli italiani che consumano abitualmente carne sono il 93% della popolazione.

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: