Sei in: Home » Articoli

Fatture elettroniche: più tempo per la consultazione

Condividi
Seguici

Sarà possibile fino al 29 febbraio 2020 aderire al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche
fattura elettronica che viene fuori da computer

di Gabriella Lax - Più tempo per scegliere il servizio e-fatture. Sarà possibile fino al 29 febbraio 2020 aderire al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche. A comunicarlo è l'Agenzia delle entrate in un provvedimento (sotto allegato).

  • 1. Il provvedimento del direttore dell'Agenzia delle entrate
  • 2. Fatture elettroniche, altri due mesi a disposizione
  • 3. E-fatture: adesione anche tramite intermediario
  • Il provvedimento del direttore dell'Agenzia delle entrate

    Il nuovo termine è stabilito da un provvedimento del direttore dell'Agenzia delle Entrate, che amplia la finestra temporale precedentemente prevista (1° luglio-20 dicembre 2019).

    Fatture elettroniche, altri due mesi a disposizione

    Si allungano i tempi fino al 29 febbraio 2020 per aderire al servizio di e-fatture. In particolare, gli operatori Iva o i loro intermediari delegati e i consumatori finali possono accedere alla funzionalità tramite il portale Fatture e corrispettivi i consumatori finali, invece, attraverso Fisconline.

    E-fatture: adesione anche tramite intermediario

    Per finire di realizzare gli interventi tecnici per recepire le modifiche introdotte dal collegato fiscale alla Manovra 2020 e per consentire inoltre ai contribuenti di avere più tempo per aderire al servizio, il provvedimento rinvia al 29 febbraio 2020 il termine ultimo per effettuare la scelta di consultazione delle fatture elettroniche. Gli operatori Iva possono comunicare l'adesione anche tramite un intermediario appositamente delegato al servizio di consultazione.

    Vai alla guida La fatturazione elettronica

Scarica pdf Provv-agenzia-entrate-18-dicembre-2019
(23/12/2019 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Permessi legge 104: va licenziato il lavoratore che ne abusa
» Bollette: come risolvere i problemi senza ricorrere al giudice

Newsletter f t in Rss