Sei in: Home » Articoli

Fondo per gli artisti: come funziona

Condividi
Seguici

Come funziona il fondo PSMSAD dell'Inps che sostiene gli artisti nelle loro attività professionali, nella formazione, nel perfezionamento e nell'affermazione
donna dipinge un quadro
di Lucia Izzo - Anche pittori, scultori, musicisti, scrittori e autori drammatici hanno a loro disposizione uno strumento di assistenza e previdenza, messo a disposizione dall'INPS.

Si tratta del Fondo PSMSAD che sostiene "Pittori, Scultori, Musicisti, Scrittori e Autori Drammatici" nelle loro attività professionali, nella formazione, nel perfezionamento e nell'affermazione in campo nazionale e internazionale, anche in collaborazione con altre istituzioni italiane e straniere.

  1. Fondo PSMSAD: cos'è e a cosa serve
  2. Iscrizione al Fondo
  3. Iscrizione e versamento quote
  4. Prestazioni concedibili

Fondo PSMSAD: cos'è e a cosa serve

Il Fondo è stato istituito dall'art. 7, comma 16, del D.L. n. 78/2010 (convertito con Legge n. 122/2010), a evidenza contabile separata, inizialmente presso l'Ente Nazionale di previdenza e assistenza dei lavoratori dello spettacolo (ENPALS), ma, a seguito della soppressione di quest'ultimo, è stato trasferito presso l'INPS.

In particolare, l'INPS si propone di sostenere gli iscritti al Fondo PSMSAD nella loro attività professionale, promuovendone, ove necessario in collaborazione con istituzioni aventi scopi similari in Italia e all'estero, la formazione, il perfezionamento e l'affermazione in campo nazionale e internazionale nonché di individuare percorsi idonei ad assicurare agli stessi una tutela assistenziale e previdenziale.

Le attività del Fondo sono disciplinate dal nuovo regolamento del Fondo PSMSAD, adottato dalla determinazione presidenziale 20 novembre 2015, n. 151 (qui sotto allegato)

Iscrizione al Fondo

Possono iscriversi al Fondo PSMSAD, su domanda, i cittadini italiani e i cittadini di Stati appartenenti all'Unione Europea che esercitano in forma prevalente e con continuità le attività di pittore, scultore, musicista, scrittore e autore drammatico.

Sono ammessi all'iscrizione anche i cittadini italiani e di Stati comunitari, di età compresa tra i 18 e i 35 anni, che ancora non esercitano abitualmente le suddette attività artistiche, ma che sono in grado di dimostrare, con adeguata documentazione, la loro potenzialità a intraprendere le professione artistica.

Iscrizione e versamento quote

Per iscriversi al al Fondo sarà necessario presentare apposita domanda tramite il portale INPS.

All'accoglimento della domanda sorge l'obbligo per gli iscritti di versare la quota d'iscrizione una tantum di 60 euro e quella associativa annuale di 60 euro. L'iscrizione ha validità annuale (dal 1° gennaio al 31 dicembre) e il rinnovo si formalizza attraverso il pagamento del contributo annuale, aggiornato annualmente con determinazione presidenziale.

L'iscritto che, entro il 30 aprile di ciascun anno, risulti moroso nel pagamento del contributo annuale di iscrizione è dichiarato cancellato d'ufficio dal Fondo PSMSAD. Gli iscritti non possono fruire delle prestazioni previste dal Fondo ove non in regola con il pagamento dei contributi annuali.

Prestazioni concedibili

Gli iscritti al Fondo che abbiano un'anzianità d'iscrizione di almeno sei mesi e risultino in regola con i versamenti annuali e in possesso degli ulteriori requisiti previsti dal regolamento, potranno presentare domanda di concessione relativamente a una serie di prestazioni.

Potranno, ad esempio, essere presentate domande per richiedere un contributo e/o patrocinio a manifestazioni, per la realizzazione di attività editoriali o per promuovere manifestazioni artistiche interdisciplinari.

Queste andranno presentate:
- dal 1° al 31 marzo per le iniziative previste dal 1° luglio al 30 settembre dello stesso anno;
- dal 1° al 30 giugno per le iniziative previste dal 1° ottobre al 31 dicembre dello stesso anno;
- dal 1° al 30 settembre per le iniziative previste dal 1° gennaio al 31 marzo dell'anno successivo;
- dal 1° al 31 dicembre per le iniziative previste dal 1° aprile al 30 giugno dell'anno successivo.

Ancora, si potranno avanzare domande per richiedere premi di operosità o incoraggiamento e provvidenze economiche. In tal caso, le istanze potranno essere presentate ogni anno: dal 1° al 31 marzo; dal 1° al 30 giugno; dal 1° al 30 settembre; dal 1° al 31 dicembre.

Le prestazioni assistenziali erogate non possono superare:
- 1.800 euro per premio di incoraggiamento;
- 2.580 euro per premio di operosità;
- 2.580 euro per contributi alle spese per viaggi di studio e perfezionamento;
- 2.580 euro per le provvidenze economiche.

Domanda e documentazione da allegare

La domanda di concessione andrà presentata compilando il modulo online "Richieste concessioni al Fondo PSMSAD" a cui andrà allegata la documentazione richiesta da trasmettere all'indirizzo PEC (dc.invaliditacivilecreditowelfare@postacert.inps.gov.it) o spedite a mezzo raccomandata a/r all'indirizzo INPS - Direzione Centrale Sostegno alla non autosufficienza, Invalidità civile e altre prestazioni - Fondo PSMSAD - Viale A. Ballarin, n. 42 - 00142 Roma.

Alle istante per ottenere il contributo e/o patrocinio a manifestazioni, per la realizzazione di attività editoriali o per promuovere manifestazioni artistiche interdisciplinari, devono essere allegati i seguenti documenti:
- un'analitica descrizione dell'iniziativa e della sua valenza artistica con l'indicazione dell'eventuale intervento di altre istituzioni pubbliche o private, completa di una bozza o copia della brochure e del curriculum vitae firmato;
- un analitico dettaglio delle voci di spesa per le quali si chiede l'assistenza all'Istituto completo di almeno tre preventivi di spesa redatti su carta intestata (datati e sottoscritti dal legale rappresentante della società o dal titolare della ditta individuale che lo redige), per le richieste di contributo fino a 20mila euro IVA inclusa e di almeno cinque preventivi per richieste superiori a 20mila euro IVA inclusa;
- una dichiarazione di attestazione dell'eventuale legame di coniugio o parentela/affinità entro il terzo grado dell'iscritto, con i componenti delle Commissioni tecniche.

Invece, qualora si richiedano premi di operosità o incoraggiamento e contributi alle spese di viaggi di studio o di perfezionamento, sarà necessario allegare una motivata domanda completa di documentazione sull'attività professionale svolta negli ultimi cinque anni o dei corsi di studi e degli attestati conseguiti in occasione di soggiorni all'estero e il curriculum vitae firmato.

Per le provvidenze economiche, infine, si dovrà allegare una motivata domanda completa di documentazione in grado di dimostrare gli eventi di particolare gravità che ostacolano l'attività professionale e il curriculum vitae firmato.
Scarica pdf Regolamento Fondo PSMSAD
(02/11/2019 - Lucia Izzo) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Avvocati: niente iscrizione alla Cassa se si supera il reddito per un anno
» Cognome materno ai figli: oltre 54mila firme per la petizione

Newsletter f t in Rss