Sei in: Home » Articoli

Copyright foto

Condividi
Seguici

È possibile utilizzare gratuitamente le immagini presenti sul web? Quali sono le conseguenze dell'utilizzo abusivo di una foto? Guida al copyright foto
una macchina fotografica

Avv. Marco Sicolo - L'avvento di Internet ha messo a disposizione di tutti, professionisti o semplici appassionati, una miriade di immagini reperibili in rete, che sembrerebbero poter essere utilizzate liberamente per corredare articoli di blog e post di social network.

Ma è davvero così facile o esiste un copyright foto da rispettare in ogni caso? Scopriamolo insieme.

  1. Immagini e copyright
  2. Il copyright delle foto per la legge italiana
  3. L'utilizzo delle foto sul web
  4. Violazione del copyright foto e risarcimento del danno
  5. Dove trovare immagini royalty free

Immagini e copyright

In punto di diritto, tutte le immagini che si trovano sul web sono riconducibili alle categorie generali previste dalla normativa sul diritto d'autore, che distingue le fotografie in:

  • opere fotografiche;
  • fotografie semplici;
  • riproduzioni fotografiche.

Il copyright delle foto per la legge italiana

Le opere fotografiche si caratterizzano per il loro aspetto creativo e per la riconoscibilità dell'intervento dell'autore. Tali fotografie sono considerate dalla legge alla stregua di altre opere creative, come ad esempio quelle musicali, tant'è che i relativi diritti di utilizzazione economica si estinguono 70 anni dopo la morte dell'autore.

Le fotografie semplici, ad esempio quelle che ritraggono persone o aspetti della vita quotidiana, assicurano invece all'autore il diritto esclusivo di riproduzione e diffusione per un periodo pari a venti anni.

La riproduzione di tali immagini da parte di terzi può essere compiuta solo a fronte di equo compenso per l'autore, a condizione che l'immagine rechi le informazioni relative al nome del fotografo e alla data dello scatto.

Nessuna restrizione, invece, è prevista per la circolazione delle riproduzioni fotografiche con cui si rappresentano documenti e oggetti materiali.

L'utilizzo delle foto sul web

Fin qui, abbiamo esaminato gli aspetti giuridici che regolano la materia. Ma sappiamo perfettamente che la realtà dei fatti è molto più fluida, dl momento che Internet consente davvero a chiunque di accedere a una fonte praticamente infinita di foto e immagini, che possono essere copiate e utilizzate con estrema facilità.

Chiariamo subito che anche sul web le regole del gioco, formalmente, sono le stesse.

In teoria, quindi, chi gestisce un sito internet, un blog o un profilo social non è libero di utilizzare qualsiasi immagine trovata su altri siti.

Nella pratica, però, ciò avviene frequentemente e spesso il comportamento illecito di chi utilizza abusivamente un'immagine rimane senza conseguenze, per disinteresse dello stesso autore o perché, nei fatti, è molto complicato venire a conoscenza dell'abuso, in considerazione della vastità della rete.

A volte, comunque, gli autori proteggono la propria opera con artifici grafici, ad esempio attraverso l'apposizione di un c.d. watermark. Si tratta di una scritta sovrapposta all'immagine, che rende la foto sostanzialmente inutilizzabile. Solo l'acquisto vero e proprio dell'opera consente di ottenere l'immagine senza watermark.

Violazione del copyright foto e risarcimento del danno

È bene evidenziare, in ogni caso, che le contestazioni da parte degli autori delle foto o delle agenzie per cui lavorano, contro l'uso abusivo di immagini non sono affatto pura teoria, ma si verificano con una certa frequenza.

Un'azione di questo genere da parte dell'autore della foto può portare alla rimozione dell'immagine e al risarcimento del danno, talvolta proposto in via forfettaria da chi detiene i diritti dell'opera (ad es. grandi agenzie fotografiche).

È buona norma, pertanto, citare sempre la fonte delle immagini utilizzate e il nome dell'autore, anche se ciò non è sempre sufficiente a soddisfare le legittime pretese del fotografo.

Dove trovare immagini royalty free

Se non si vogliono correre rischi di alcun tipo, è sempre possibile corredare testi e articoli con fotografie gratuite messe a disposizione da siti specializzati in immagini royalty-free, come Pixabay o Shutterstock.

Siti di questo genere contengono archivi con immagini liberamente utilizzabili o con licenze limitate, divise per genere e categorie.

Tali immagini vengono messe a disposizione da fotografi che adottano, per le proprie opere, le licenze Creative Commons o simili, che permettono una più semplice diffusione e condivisione delle immagini. È sempre opportuno, in ogni caso, verificare il tipo di licenza connessa ad ogni singola immagine.

(08/09/2019 - Marco Sicolo) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Intralciare l'ambulanza? Si rischia una multa fino a 173 euro
» Allarme phishing, Agenzia delle Entrate: "non aprite le pec"

Newsletter f t in Rss