Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Esame avvocato 2019: come prepararsi al meglio con il corso online di Lawe

Condividi
Seguici

L'innovativa startup propone un corso innovativo con contenuti di qualità per formare gli aspiranti avvocati e prepararli ad affrontare il temuto esame di abilitazione
donna che sogna di diventare avvocato con libri
di Redazione - Con l'avvicinarsi della fine dell'estate tocca rimettersi in riga in previsione dei futuri impegni che coinvolgono la vita professionale. Ne sanno qualcosa gli aspiranti avvocati che attendono con ansia il consueto appuntamento con il temuto esame di abilitazione alla professione forense, le cui date per le prove scritte sono fissate quest'anno nei giorni 10, 11 e 12 dicembre 2019.

A venire incontro alle esigenze di coloro che necessitano di supporto alla preparazione, in vista di un appuntamento così importante per il proprio futuro professionale, ci ha pensato Lawe che ha predisposto un apposito ed esclusivo corso online rivolto a tutti coloro che dovranno affrontare l'imminente esame di abilitazione all'attività forense.

Lawe: il corso online

Lawe, la startup che da oltre un anno mette in contatto gli avvocati di tutta Italia, ha sviluppato un corso multidisciplinare per preparare al meglio i futuri legali e accompagnarli lungo il percorso verso l'abilitazione alla professione nel miglior modo possibile e con un'attenzione meticolosa alle esigenze dei colleghi.

Il corso si sviluppa attraverso 24 lezioni, in materia civile e penale, che saranno svolte con il supporto e l'ausilio di avvocati di comprovata esperienza e professori universitari specializzati nelle materie e negli argomenti trattati: i contenuti, di elevata qualità, saranno funzionali alla completa preparazione dei candidati anche alla luce dei più recenti approdi dottrinali e giurisprudenziali e consentiranno di acquisire in tempi rapidi il metodo e le necessarie competenze per affrontare l'esame.

Nel dettaglio, le singole sessioni si svolgeranno in diretta web e potranno essere seguite live dai corsisti secondo un calendario che verrà loro comunicato all'inizio del corso. I video delle lezioni saranno comunque registrati e resi disponibili a tutti gli iscritti, sicché ogni partecipante avrà la possibilità di consultare nuovamente le sessioni live dal proprio profilo e in ogni momento.

Per accedere al corso proposto da Lawe e beneficiare tempestivamente di tutti gli strumenti offerti per un'intensiva preparazione in vista dell'esame, sarà possibile iscriversi direttamente tramite la piattaforma online https://corso.lawe.it/. Nel dettaglio, l'inizio del corso online è fissato al 17 settembre, che rappresenta anche il termine ultimo per presentare la propria iscrizione. Attenzione, i posti sono limitati.

Cos'è e come funziona Lawe

"Lawe" è nota per aver realizzato l'innovativa piattaforma https://lawe.it/che mette in contatto avvocati e praticanti in tutto il territorio nazionale. La mission della startup è in primis quella di consentire agli avvocati di individuare facilmente, in maniera rapida e sicura, colleghi disponibili a svolgere attività di domiciliazione o sostituzione in udienza nel giorno e nel foro prestabilito.

Tramite il sito sarà possibile accedere a un vero e proprio network di professionisti e verificarne la disponibilità secondo un calendario e un'agenda all'uopo predisposti e nei vari fori di appartenenza. Ma non è tutto: il portale facilita anche l'incontro tra domanda e offerta di lavoro, consentendo ad avvocati e praticanti di presentare e aderire a offerte di lavoro o di stage, nonché agli studi legali di ricercare collaboratori e colleghi esperti per un efficace supporto alle proprie esigenze professionali.

Per far parte della community creata da Lawe saranno sufficienti pochi step: all'atto dell'iscrizione al portale, intuitivo e completamente gratuito, sarà possibile predisporre il proprio profilo personale comprensivo dei dati, delle specializzazioni, delle esperienze professionali e dei fori in cui si è disponibili.

Ancora, per garantire sicurezza nei contatti e affidabilità nelle comunicazioni, è prevista una preventiva verifica dell'iscrizione dell'avvocato o del praticante nell'albo di appartenenza; solo a seguito di tale verifica verrà consentito inserire gli annunci di lavoro e anche rilasciare ai colleghi appositi feedback per valutarne le capacità. Una chat integrata completa l'esperienza consentendo agli utenti, direttamente dalla piattaforma, di comunicare tra loro e scambiarsi file e documenti di lavoro.
(27/08/2019 - Redazione) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» INI-PEC valido e attendibile: la Cassazione corregge il tiro
» La colf in nero incastra il datore di lavoro con le foto

Newsletter f t in Rss