Sei in: Home » Articoli
 » Multe

Auto troppo carica? Si rischiano multe fino a 338 euro

Condividi
Seguici

A Vibo Valentia multato un automobilista in viaggio con letto, biciclette, bagagli e tosaerba ancorati al tettuccio dell'auto. Ecco cosa dice il Codice della Strada
auto carica di bagagli per le vacanze
di Lucia Izzo - È capitato a tutti di incrociare sulle strade e autostrade italiane, soprattutto durante il periodo estivo, vacanzieri in viaggio in auto cariche all'inverosimile.

Nonostante lo "stretto indispensabile", in certi casi, sembri essere un concetto fortemente personale, ai conducenti, non solo durante la vacanze, non è consentito agire in maniera sconsiderata stipando le automobili oltre certi limiti: c'è da fare i conti con quanto stabilito dal Codice della Strada in materia di sistemazione del carico sui veicoli.



  1. Vibo Valentia: in autostrada con materasso e tosaerba sull'auto
  2. Auto stracarica: cosa dice il Codice della Strada
  3. Carico sporgente e limiti di sagoma
  4. Multe fine a 338 euro

Vibo Valentia: in autostrada con materasso e tosaerba sull'auto

Ne sa qualcosa l'automobilista in viaggio con la famiglia "beccato" dalla Polstrada di Vibo Valentia con un carico enorme fissato sul porta bagagli della sua monovolume.

Ad attirare i poliziotti, oltre alle dimensioni particolarmente voluminose di quanto ancorato sul tettuccio dell'auto, sono stati anche gli insoliti oggetti trasportati: oltre a un numero imprecisato di bagagli, borse e valigie, sul tettuccio dell'auto c'erano anche un letto (completo di materasso, rete, sponde e testata), due biciclette, passeggino e addirittura un piccolo tosaerba da giardino.

Gli agenti, di fronte a un simile surreale spettacolo, non hanno potuto far altro che fermare l'auto, che viaggiava sul'A2 in direzione Sud, nei pressi dello svincolo autostradale di Sant'Onofrio ed elevare un salato verbale al conducente per la sporgenza del carico oltre la sagoma del veicolo, per aver violato i limiti consentiti dalla legge nonché per l'errata sistemazione del carico stesso.

L'uomo, assieme a moglie e figli, ha potuto proseguire il viaggio solo dopo aver risistemato l'ingombrante carico in maniera più consona, per quanto possibile.

Auto stracarica: cosa dice il Codice della Strada

A fornire le precisazioni necessarie per quanto riguarda la sistemazione del carico sui veicoli è l'art. 164 del Codice della Strada. Ingolfare l'auto all'inverosimile, infatti, è un comportamento pericoloso per sè e per gli altri utenti della strada in quanto, oltre a limitare la visuale, potrebbe tra l'altro sbilanciare la vettura in movimento con conseguenze gravissime.

Il Codice della Strada precisa, a chiare lettere, che "il carico dei veicoli deve essere sistemato in modo da evitare la caduta o la dispersione dello stesso; da non diminuire la visibilità al conducente né impedirgli la libertà dei movimenti nella guida; da non compromettere la stabilità del veicolo; da non mascherare dispositivi di illuminazione e di segnalazione visiva né le targhe di riconoscimento e i segnali fatti col braccio".

Carico sporgente e limiti di sagoma

Ancora, precisa la norma, il carico non deve superare i limiti di sagoma stabiliti dall'art. 61 del Codice stesso, né può sporgere longitudinalmente dalla parte anteriore del veicolo. È consentito caricare oggetti che sporgano longitudinalmente dalla parte posteriore, ma solo se il carico è costituito da cose indivisibili, fino ai 3/10 della lunghezza del veicolo stesso, e sempre nei limiti stabiliti dall'art. 61.


Inoltre, fermo restando i limiti di sagoma, possono essere trasportate cose che sporgono lateralmente fuori della sagoma del veicolo, purché la sporgenza da ciascuna parte non superi 30 cm di distanza dalle luci di posizione anteriori e posteriori. Pali, sbarre, lastre o carichi simili difficilmente percepibili, collocati orizzontalmente, non possono comunque sporgere lateralmente oltre la sagoma propria del veicolo.

Per quanto riguarda gli accessori mobili, questi non devono sporgere nelle oscillazioni al di fuori della sagoma propria del veicolo e non devono strisciare sul terreno. Infine, è vietato trasportare o trainare cose che striscino sul terreno, anche se in parte sostenute da ruote.

Multe fine a 338 euro

Se il carico sporge oltre la sagoma propria del veicolo, devono essere adottate tutte le cautele idonee a evitare pericolo agli altri utenti della strada. In ogni caso la sporgenza longitudinale deve essere segnalata mediante uno o due speciali pannelli quadrangolari, rivestiti di materiale retroriflettente, posti alle estremità della sporgenza in modo da risultare costantemente normali all'asse del veicolo.

Chiunque viola le disposizioni in materia di sistemazione del carico rischia una sanzione amministrativa il cui importo oscilla tra € 85 e fino a € 338. Inoltre, il veicolo trovato con un carico posizionato in maniera erronea, non potrà proseguire il viaggio se il conducente non provvede a sistemarlo secondo le modalità stabilite dal Codice della Strada.

Oltre alla sanzione pecuniario, qualora trattasi di veicolo al motore, gli agenti potranno anche procedere al ritiro immediato della carta di circolazione e della patente di guida provvedendo, con tutte le cautele, a condurre il veicolo in luogo idoneo per la detta sistemazione. I documenti saranno restituiti all'avente diritto allorché il carico sia stato sistemato in conformità..
(08/08/2019 - Lucia Izzo) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Incidenti stradali: aumenta il danno biologico
» Affidamento condiviso: ora conta anche l'età?
» Guida legale al nuovo istituto della negoziazione assistita
» Online la versione aggiornata del codice penale. Anche in PDF
» Il regolamento condominiale - con fac-simile

Newsletter f t in Rss