Sei in: Home » Articoli

Arriva il nuovo codice della giustizia contabile

Condividi
Seguici

Il CdM ha approvato in esame preliminare un d.lgs. che apporta significative modifiche al codice contabile, quasi tutte di carattere processuale
giudice contabile che tocca con dito bilancia

di Valeria Zeppilli - Il Consiglio dei Ministri, nella seduta dell'11 giugno 2019, ha approvato in esame preliminare un decreto legislativo (qui sotto allegato) che integra e corregge il codice della giustizia contabile, la quale, quindi, potrebbe avere ben presto una nuova veste.

Le novità sono molteplici e anche molto significative. Soffermiamoci per ora su alcune delle più interessanti:

  1. Patrocinio
  2. Più poteri al PM
  3. Altre previsioni

Patrocinio

In materia di patrocinio, il nuovo testo prevede espressamente che per i giudizi davanti alle sezioni giurisdizionali d'appello e alle sezioni riunite è obbligatorio il ministero di avvocato ammesso al patrocinio innanzi alle giurisdizioni superiori.

Più poteri al PM

Vengono inoltre ampliati i poteri del pubblico ministero contabile, al quale è data la possibilità di richiedere a tutte le autorità giudiziarie gli atti e i documenti dei quali abbia bisogno, anche se sono coperti da segreto investigativo e senza dover emettere un decreto motivato.

Riapertura del fascicolo istruttorio

Il fascicolo istruttorio, poi, potrà essere riaperto non più solo se sopravvengono fatti nuovi e diversi successivi al provvedimento di archiviazione ma se "dopo l'emanazione del formale provvedimento di archiviazione emergono elementi nuovi consistenti in fatti sopravvenuti, ovvero preesistenti ma dolosamente occultati".

Viene in rilievo, quindi, anche il cd. occultamento.

Altre previsioni

In generale, la bozza di riforma del codice della giustizia contabile si concentra principalmente su innovazioni di carattere processuale, alle quali dedica ben 88 articoli, che spaziano dall'avvio del procedimento, alla sua trattazione, ai sequestri, alla definizione.

Per il resto, può segnalarsi che il testo conferisce al procuratore regionale l'esercizio di funzioni direttive, che possono essere assegnate solo ai magistrati che hanno conseguito la qualifica di presidente di sezione, e la possibilità di svolgere il tirocinio formativo anche presso la Corte dei conti, sia nelle sezioni giurisdizionali che in quelle di controllo e sia presso gli uffici della procura generale che in quelli delle procure regionali.

Scarica pdf bozza codice giustizia contabile
Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi -- Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti - Pescara.
(14/06/2019 - Valeria Zeppilli) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Cassazione: sms e e-mail fanno piena prova in giudizio
» Multe anche al conducente se il passeggero non mette il casco o la cintura
» Il contratto di comodato - guida con fac-simile
» Il licenziamento orale
» Il padre mantiene la figlia avvocato non ancora autosufficiente

Newsletter f t in Rss