Sei in: Home » Articoli

Gioco d'azzardo: serve la tessera sanitaria

Condividi
Seguici

L'accesso a slot machine e video lotteries sarà possibile con tessera sanitaria in modo da certificare l'età del giocatore, analogamente ai distributori di sigarette e lotterie istantanee
slot machine azzardo giochi

di Gabriella Lax - Arriva l'ok della Commissione europea al decreto dell'Agenzia dogane e monopoli che introduce la tessera sanitaria per poter giocare con slot machine e videolotteries (vlt). Le macchinette saranno rese più sicure riducendo così la possibilità di accesso dei minorenni, certificando l'età del giocatore, analogamente a come avviene già per i distributori automatici di sigarette e lotterie istantanee.

Gioco d'azzardo per usare le macchinette serve la tessera sanitaria

Il decreto ha concluso il periodo di "stand still", cioè quello entro il quale la commissione e gli stati membri Ue avrebbero potuto formulare osservazioni.

La scadenza prevista dalla norma (introdotta col decreto dignità) per mettersi in regola è quella del primo gennaio 2020 ma riguarderà solo le circa 55mila videolotteries presenti e attive sul territorio. Il fine è quello di rendere più sicuri gli apparecchi di gioco attraverso la certificazione dell'età del giocatore e la riduzione della possibilità di accesso da parte dei minorenni.

Sulle altre macchine - le 265mila slot presenti in sale, bar e tabaccherie - la tessera sanitaria potrà essere introdotta solo quando sarà attuato il decreto del Mef per la sostituzione degli attuali apparecchi con le slot di nuova generazione.

L'impatto immediato sulla sicurezza dei giocatori ad ogni modo sarà contenuto, considerato che le Vlt sono installate solo in locali dedicati nei quali l'accesso è già vietato ai minorenni: per le altre macchinette, occorrerà almeno un anno.

(17/05/2019 - Gabriella Lax)
In evidenza oggi:
» Cartelle pagamento: la Cassazione porta la prescrizione a 10 anni
» In arrivo nuovo limite contanti: tra i 1.000 e i 1.500 euro

Newsletter f t in Rss