Sei in: Home » Articoli

Schema Ponzi: cos'è

Cos'è e in cosa consiste lo Schema Ponzi, ovverosia il più famoso modello economico truffaldino di falsi investimenti basato su un meccanismo piramidale
imprenditore completa piramide concetto gerarchia lavoro

di Valeria Zeppilli - Lo Schema Ponzi è un modello economico di falsi investimenti che permette di ottenere ingenti guadagni nel breve periodo, utilizzando però una tecnica truffaldina.

Indice:

  1. Cos'è lo Schema Ponzi
  2. Schema Ponzi senza investimento
  3. Evoluzione dello Schema Ponzi
  4. Perché si chiama Schema Ponzi
  5. Come si blocca lo Schema Ponzi

In cosa consiste lo Schema Ponzi

Lo Schema Ponzi, in sostanza, si fonda sulla promessa di far guadagnare cifre elevate in breve tempo fatta da un soggetto a un altro, invitandolo a investire delle somme irrisorie. In realtà, però, non c'è nessun investimento, ma il promotore dà i soldi promessi alla scadenza stabilita o andando in perdita o girando il denaro ricevuto da altre "vittime".

In questo modo, la reputazione del promotore cresce ed egli riesce a trovare nuovi soggetti desiderosi di "investire".

Schema Ponzi senza investimento

Tecnicamente, lo Schema Ponzi non si regge quindi su un vero e proprio investimento ma semplicemente su uno spostamento di denaro da un soggetto a un altro con la promessa di guadagni significativi.

Il modello raggiunge maggiori risultati quanti più sono i soggetti coinvolti, secondo un meccanismo a struttura piramidale.

Le persone che guadagnano di più sono quelle al vertice della piramide, mentre quelle alla base si accollano i costi sperando in falsi guadagni futuri.

Mentre i primi soggetti tendono a essere sempre gli stessi, gli altri sono le vere "vittime" e quindi escono presto dallo schema.

Evoluzione dello Schema Ponzi

Nel corso del tempo, lo Schema Ponzi si è sviluppato e si è declinato in diverse varianti, anche più complesse di quella appena descritta. L'idea di base, in ogni caso, rimane sempre la stessa.

Gli ordinamenti mondiali sono tuttavia molto rigidi sul punto e puniscono severamente coloro che promuovono o implementano questo genere di truffa.

Perché si chiama Schema Ponzi

Il nome Schema Ponzi ha origine da Charles Ponzi, che non è l'inventore del modello ma che è divenuto famoso proprio per aver applicato la truffa a scapito di 40mila persone.

Investendo appena due dollari nel progetto, Charles Ponzi ne guadagnò oltre 15 milioni.

Come si blocca lo Schema Ponzi

Lo Schema Ponzi, generalmente, a un certo punto inizia a non funzionare più correttamente perché l'affidabilità dei promotori tra i soggetti potenzialmente interessati è compromessa dal crescere delle vittime. In alcuni casi, tuttavia, la truffa si è diffusa in maniera talmente significativa da non essere giunta a una risoluzione spontanea. L'interruzione è stata disposta dalle autorità a seguito di importanti indagini.

Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi -- Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti - Pescara.
(23/02/2019 - Valeria Zeppilli) Foto: 123rf.com

In evidenza oggi:
» Reversibilità alla moglie anche senza mantenimento
» Condominio: il convegno di StudioCataldi.it a Roma
» Lo statuto dei lavoratori
» Riforma processo civile e penale: verso l'epilogo
» Mancata mediazione: i giudici non sanzionano e lo Stato perde milioni di euro
Newsletter f t in Rss