Sei in: Home » Articoli

Rottamazione-ter per chi si mette in regola entro il 7 dicembre

Potranno beneficiare dei vantaggi della nuova rottamazione anche i contribuenti che hanno aderito alle due precedenti edizioni della definizione agevolata
uomo che fa conteggi immerso nelle carte

di Gabriella Lax - Chi si mette in regola con i versamenti entro il prossimo 7 dicembre potrà accedere alla "rottamazione ter". Nei provvedimenti sulla cosiddetta "Pace fiscale" è contenuta la Rottamazione ter, introdotta con il decreto fiscale 119/2018, collegato alla Legge di Bilancio 2019, in vigore dallo scorso 24 ottobre che sta per essere convertita in legge.

Accesso alla "rottamazione ter" per chi si mette in regola entro il 7 dicembre

In particolare è l'articolo 3 del decreto 119/2018 ("Definizione agevolata dei carichi affidati all'agente della riscossione") che stabilisce le regole su ammessi, esclusi e cartelle che potranno essere chiuse grazie alla nuova definizione che prevede il pagamento del debito senza le sanzioni e gli interessi. Non è prevista come causa di esclusione la presenza di una precedente domanda di definizione agevolata, presentata dal medesimo contribuente.

La terza e ultima rottamazione pare più vantaggiosa rispetto alle precedenti: in particolare bisognerà fare domanda entro il 30 aprile 2019 e riguarderà le cartelle notificate tra il 2000 e il 31 dicembre 2017.

Potranno beneficiare dei vantaggi della nuova rottamazione anche i contribuenti che hanno aderito alle due precedenti definizioni agevolate, in questo caso chi ha aderito alla "seconda" rottamazione dovrà essere in regola con il pagamento delle rate previste (in scadenza a luglio, settembre e ottobre 2018) entro il prossimo 7 dicembre 2018.

(16/11/2018 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com

In evidenza oggi:
» Riforma processo civile: addio alle udienze inutili
» Le sentenze diventano tascabili
» Autovelox: multe tutte nulle
» L'infortunio in itinere
» Fatturazione elettronica: alcuni punti critici
Newsletter f g+ t in Rss