Il Tribunale dà ampio spazio all'ascolto del minore e asseconda, tra l'altro, la sua "ferma volontà" di frequentare i genitori a settimane alterne
bambino confuso con carte che mostrano genitori separati

di Valeria Zeppilli - Nella gestione futura del collocamento dei figli minori, la sentenza del Tribunale di Firenze numero 2945 del 2 novembre 2018 (sotto allegata) sembra destinata a fare scuola.

Con essa, infatti, i giudici hanno deciso di dare un amplissimo spazio alla volontà del figlio rispetto alla gestione dei suoi rapporti con i genitori, valorizzando al massimo il suo ascolto e il contenuto delle sue dichiarazioni.

Frequentazione a settimane alterne

[Torna su]

Nella vicenda sottoposta all'attenzione del giudice fiorentino, era stato il minore a chiedere espressamente di essere ascoltato e, dinanzi al magistrato, aveva espresso la "ferma volontà" di frequentare i genitori a settimane alterne, in maniera tale da riuscire a mantenere i rapporti con entrambi.

Per il ragazzo non costituiva alcun problema la circostanza che la scuola era posta vicino a casa della madre e lontano dalla casa del padre. Anzi, il minore ha affermato di riuscire a frequentare maggiormente gli amici quando è a casa del padre, per la sua disponibilità ad accompagnarlo e riprenderlo.

Affidamento condiviso

[Torna su]

Decidendo di accontentare il figlio, il Tribunale di Firenze ha quindi deciso di confermare l'affidamento condiviso, con domiciliazione alternata fra i genitori su base settimanale (ma attribuendo in via esclusiva al padre le decisioni relative alla cura della gonartria del minore e all'attività sportiva dallo stesso praticata, visti gli atteggiamenti della madre rispetto a tali tematiche).

Per approfondimenti sulla sentenza leggi Il Tribunale di Firenze conferma l'addio al genitore collocatario

Altri provvedimenti

[Torna su]

Per il resto, il giudice ha stabilito che il figlio dividerà in egual misura le vacanze natalizie e quelle pasquali tra madre e padre e che trascorrerà con ciascun genitore un periodo di tre settimane, di cui almeno due consecutive.


Tribunale di Firenze testo sentenza 2945/2018
Scarica pdf sentenza integrale Trib. Firenze 2945/2018
Vedi anche:
La guida legale sul divorzio
Valeria Zeppilli
Avv. Valeria Zeppilli (profilo e articoli)
Consulenza Legale
E-mail: valeria.zeppilli@gmail.com
Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi -- Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti - Pescara.
Condividi
Feedback

(08/11/2018 - Valeria Zeppilli) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Pochi spiccioli di reddito di cittadinanza? Niente bonus coronavirus!
» Coronavirus: proroga misure fino al 13 aprile