Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Esame avvocati: domande entro il 12 novembre

Ancora pochi giorni per presentare la domanda di partecipazione alla sessione 2018 dell'esame di abilitazione all'esercizio della professione forense
uomo che scrive durante esame di avvocato
di Lucia Izzo - C'è ancora tempo per presentare la domanda per partecipare alla sessione 2018 dell'esame di abilitazione all'esercizio della professione forense. La dead line è fissata al prossimo lunedì 12 novembre, come stabilito dal bando pubblicato nei primi giorni di ottobre in Gazzetta Ufficiale.

Esame avvocato: domande entro il 12 novembre

Si rammenta che la domanda dovrà essere inviata esclusivamente in via telematica, collegandosi al sito web del ministero della Giustizia, alla voce «Strumenti/Concorsi, esami, assunzioni». Il candidato che partecipa per la prima volta dovrà registrarsi, mentre chi si è già registrato in una sessione precedente accederà con le credenziali già in suo possesso.

Oltre a compilare la domanda attraverso il modulo (FORM) disponibile telematicamente, per l'ammissione all'esame dovranno essere effettuati i seguenti pagamenti, le cui quietanze dovranno essere scansionate e trasmesse unitamente alla domanda di partecipazione in formato .pdf:

- tassa di euro 12,91 da versare direttamente ad un concessionario della riscossione o ad una Banca o ad una agenzia postale, utilizzando il Modulario F/23, indicando per tributo la voce 729/T;

- contributo spese di euro 50,00, da versare tramite bonifico bancario o postale sul conto corrente con codice IBAN: IT08O0760114500001020171540, intestato alla Tesoreria dello Stato indicando nella causale «Esame avvocato anno 2018 - capo XI, cap. 2413, art. 14»; ovvero mediante bollettino postale sul conto corrente postale n. 1020171540 intestato alla Tesoreria dello Stato indicando nella causale «Esame avvocato anno 2018 - capo XI, cap. 2413, art. 14»; o, ancora, tramite versamento in conto entrate Tesoro, capo XI, cap. 2413, art. 14, presso una qualsiasi sezione della Tesoreria dello Stato.

- imposta di bollo (marca da euro 16) da apporre sul modulo al termine della procedura di invio telematico della domanda (che il candidato dovrà depositare personalmente all'ufficio della Corte d'Appello presso cui sarà sostenuto l'esame o spedire tramite raccomandata a/r).

Esame avvocato: prove scritte con le vecchie regole

Le prove scritte si terranno presso le sedi indicate nel decreto ministeriale del 6 settembre 2018 e si svolgeranno dalle ore 9:00 antimeridiane nei giorni dell'11, 12 e 13 dicembre 2018: il primo giorno si terrà il parere di civile; il secondo, il parere di penale; il terzo, l'atto giudiziario in materia di diritto privato o di diritto penale o di diritto amministrativo.


Si rammenta, inoltre, che il regime transitorio del nuovo esame è stato prorogato di altri due anni per cui anche per la prossima sessione si potranno utilizzare i codici annotati con la giurisprudenza.
(07/11/2018 - Lucia Izzo) Foto: lex iuris
In evidenza oggi:
» Auto: multe da 712 euro per chi circola con targa estera
» Asili e case di riposo: in arrivo le telecamere
» Bruciare rami e sterpaglie è reato?
» Arriva il certificato di successione
» Inps: le somme pagate in più non vanno restituite

Newsletter f g+ t in Rss