Sei in: Home » Articoli

Asta prima casa: revoca aggiudicazione per prezzo troppo basso

Il Tribunale di Milano fissa la comparizione delle parti per decidere sulla richiesta di revoca dell'aggiudicazione dell'asta di un'abitazione venduta a un prezzo più che dimezzato
casa pignorata cartello sulla porta
Dal tribunale di Milano, arriva un decreto di fissazione udienza, per comparizione parti, per decidere in merito ad una istanza di revoca dell'aggiudicazione all'asta di una abitazione.

I fatti

La casa veniva venduta ad un prezzo più che dimezzato, dopo numerosi tentativi di vendita, nella precisione sette tentativi di asta.
Il prezzo di vendita, rispetto alla stima dell'immobile periziato dai professionisti delegati della vendita, era arrivato, dopo i successivi esperimenti, a €40.000,00 rispetto ai 110.000,00€ di valore stimato dell'immobile.
Un danno economico sia per la Banca procedente che per i debitori, i quali ultimi non si liberano del debito, e si ritrovano senza una casa con aggravio di ulteriori spese per l'affitto della nuova abitazione, oltre che doversi difendere da eventuali ed ulteriori azioni esecutiva da parte della Banca per il residuo credito.

Istanza di revoca dell'aggiudicazione

Al fine di chiedere ed ottenere la tutela dei propri diritti, i sig.ri depositavano, tramite la scrivente e presso il Tribunale di Milano, istanza di revoca dell'aggiudicazione ex art. 586 c.p.c., considerando che il prezzo offerto era notevolmente inferiore a quello giusto, e considerando che, dal debitore esecutato, erano state fatte numerose proposte a saldo e stralcio che avrebbero soddisfatto in egual misura ed anche maggiore, sia il creditore procedente che i debitori esecutati.
Il Giudice dell'Esecuzione, letta l'istanza di revoca dell'aggiudicazione, ha deciso di decidere in merito in contradditorio tra le parti.
Floriana Baldino Dott.ssa Floriana Baldino
Esperta di diritto amministrativo e bancario. 
Contatto facebook:  https://www.facebook.com/flo.balbino

E-mail: florianabaldino@gmail.com
Tel.: 3491996463.
(20/10/2018 - Dott.ssaFloriana Baldino) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Auto: multe da 712 euro per chi circola con targa estera
» Asili e case di riposo: in arrivo le telecamere
» Bruciare rami e sterpaglie è reato?
» Arriva il certificato di successione
» Inps: le somme pagate in più non vanno restituite

Newsletter f g+ t in Rss