Sei in: Home » Articoli

Militari: annullamento procedimento disciplinare

Il Codice Ordinamento Militare prevede l'esercizio del potere di annullamento d'ufficio degli atti del procedimento disciplinare
Militare esercito armi
Avv. Francesco Pandolfi - Nel caso in cui si verifichi un fatto specifico, penalmente rilevante, con vicenda al vaglio dell'Autoritā Giudiziaria che indaga sulla condotta del militare resosi responsabile della violazione di alcune norme (es: in materia di stupefacenti) l'Amministrazione militare apre un procedimento disciplinare a carico del dipendente, contestandogli di aver agito irresponsabilmente e di aver violato i doveri connessi al grado e al ruolo ricoperto.

Le contestazioni

In una situazione di questo tipo, i rimproveri verso il militare possono essere diversi: lesione del prestigio dell'Istituzione cui appartiene, mancanza di una condotta esemplare, il non aver mantenuto anche nella vita privata una condotta seria e decorosa, l'aver fatto uso di alcolici o stupefacenti, non aver tenuto fermo e presente il senso di responsabilitā.

Le giustificazioni

Il procedimento disciplinare si muove, cronologicamente, all'interno di un perimetro di tempo ben preciso e normativamente prescritto.
Con l'avviso di avvio del procedimento disciplinare di corpo avente ad oggetto la contestazione degli addebiti il Comandante, dopo aver passato in rassegna il fatto penalmente rilevante e le ipotesi di contestazione analiticamente dettagliate, prospetta al militare destinatario la possibilitā di presentare le proprie giustificazioni e di procedere con accesso agli atti.

Annullamento

L'art. 1372 del Codice dell'Ordinamento Militare prevede la possibilitā di annullare d'ufficio il procedimento disciplinare avviato.
Ad esempio, tale potere potrebbe essere esercitato nel momento in cui la vicenda oggetto di giudizio sia ancora sottoposta alle valutazioni dell'A.G., la quale magari nel frattempo ha disposto perquisizioni personali e locali, sequestri o altre attivitā a carico del militare e, dalle condotte dell'interessato potrebbero emergere profili di responsabilitā fuori dalla portata disciplinare di chi ha avviato il predetto procedimento.
Ragion per cui appare necessario ed utile che l'accertamento dei fatti sia compiuto nelle adeguate sedi; tanto fa scattare l'annullamento dell'esame disciplinare della vicenda previa archiviazione del procedimento e trasmissione degli atti.

Altre informazioni su questo argomento?
Contatta l'Avv. Francesco Pandolfi
3286090590
avvfrancesco.pandolfi66@gmail.com
Francesco Pandolfi
E-mail: francesco.pandolfi66@gmail.com - Tel: 328.6090590
Recapiti: Via Giacomo Matteotti 147, 4015 Priverno LT
Si occupa principalmente di Diritto Militare in ambito amministrativo, penale, civile e disciplinare ed č autore di numerose pubblicazioni in materia.
Altre informazioni su questo argomento? Richiedi una consulenza all'Avv. Pandolfi
(01/07/2018 - Avv.Francesco Pandolfi)
In evidenza oggi:
» Multe fino a 425 euro per chi getta rifiuti dal finestrino
» Basta impedire al padre di vedere il figlio per due giorni per commettere reato
» Guida legale sulla responsabilitā disciplinare dei magistrati
» Assegno di mantenimento: detrae solo chi versa
» Processo civile: le decisioni "a sorpresa" del giudice

'codice widgetpack temporaneamente spostato nella raccolta codici
Newsletter f g+ t in Rss