Sei in: Home » Articoli
 » Multe

Multe: il super autovelox vede anche chi usa il telefono

TruCam può misurare la velocità dei veicoli a più di un chilometro di distanza e anche filmare il comportamento dell'automobilista. Vediamo come funziona il "super autovelox"
nuovo apparecchio autovelox per multe trucam

di Gabriella Lax - Si prepara ad essere lo spauracchio di tutti gli automobilisti "TruCam", il nuovo Telelaser mobile, l'evoluzione dell'autovelox, sperimentato già in una decina di città italiane in occasione delle festività pasquali. TruCam può misurare la velocità dei veicoli a più di un chilometro di distanza ed è in grado di raccogliere tutti i dati su un tablet insieme al filmato dell'automobilista e del suo comportamento alla guida.

Cos'è Trucam?

Il telelaser TruCam è frontiera ulteriore rispetto al suo predecessore, l'autovelox. È un misuratore di velocità 4.0: è in grado di effettuare registrazioni e fotografie ad alta definizione, può calcolare a quanti chilometri all'ora sta procedendo un veicolo anche a 1.200 metri, consentendo così alle forze dell'ordine di fermare il trasgressore in tutta sicurezza. Funziona anche di notte grazie ad un flash a infrarossi e rileva velocità comprese da 0 a 320 km/h. Ha ben 2 GB di memoria e utilizza la piattaforma Linux.

Grazie al suo posizionamento a bordo strada, consente alla forze di polizia di verificare se il guidatore sta utilizzando le cinture di sicurezza o usa il cellulare mentre guida

L'indagine di TruCam non si ferma agli aspetti essenziali esteriori: poiché è collegato interrogare gli archivi della motorizzazione e questo gli consente in tempo reale di verificare se il veicolo è sprovvisto dell'assicurazione o se ha la revisione scaduta.

Poiché TruCam si attiva solo nel caso in cui è rilevato un superamento dei limiti di velocità, chi viaggia rispettando i limiti ma, ad esempio, parla al cellulare o non indossa la cintura, non verrà scoperto.

Funzionalità di Trucam

Le forze dell'ordine potranno utilizzare TruCam anche in postazioni fisse. Inoltre TruCam può essere direzionato sia verso le auto in arrivo, sia verso quelle che hanno già oltrepassato il posto di blocco. Frenare e riaccelerare allo "scampato" pericolo non esimerà l'automobilista dal controllo e dall'eventuale sanzione.

Trucam, occhio alla multa

Sono già 500 i dispositivi Trucam operativi sulle strade italiane, in parte in dotazione alla Stradale o alle polizie locali. Come riporta il Codice della strada, nel caso di violazioni le multe sono determinate: e vanno da 160 e 646 euro per chi parla al cellulare mentre è alla guida; da 80 a 323 euro per chi guida senza cintura di sicurezza; multa da 168 euro a 674 euro in caso di guida con revisione scaduta; da 841 ai 3.287 euro per guida con assicurazione scaduta; multa da 41 a 3.287 euro per eccesso di velocità.

In caso di multa con autovelox è ormai notorio che deve essere tarato periodicamente, in mancanza la multa è nulla. Questa eventualità però sembra non essere contemplata nel caso di Trucam poiché il sistema è previsto di regolare certificato di taratura, che esclude quel genere di contestazioni e, comunque, la documentazione video permette di registrare la velocità dell'auto per ogni singolo metro percorso, portando il livello del dettaglio al massimo.

Infine, in caso di multa, nessuna possibilità di aggrapparsi alla speranza di vincere ricorsi per violazione di privacy: poiché l'utilizzo di TruCam è stato approvato, con un decreto del 2011, dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Leggi anche Arriva TruCam nuovo incubo per gli automobilisti

(25/04/2018 - Gabriella Lax) Foto: youtube.com
In evidenza oggi:
» Gratuito patrocinio: se il ricorso è inammissibile addio compenso all'avvocato
» Stralcio debiti sotto mille euro: la prima sentenza
» Stralcio debiti sotto mille euro: la prima sentenza
» Stop al divieto delle due lauree
» Quota 100: in pensione prima ma con assegno pi leggero

Newsletter f g+ t in Rss