Sei in: Home » Articoli

Gratuito patrocinio: scende il limite di reddito

Pubblicato in Gazzetta il decreto che adegua i limiti di reddito per l'ammissione a patrocinio a spese dello Stato. Flessione negativa dello 0,3% fa scendere la soglia a 11.493,82
giudice che regge bilancia simbolo di giustizia

di Marina Crisafi – E' stato pubblicato in Gazzetta il decreto del ministero della giustizia del 16 gennaio 2018 (sotto allegato) che adegua i limiti di reddito per l'ammissione al patrocinio a spese dello Stato. Limiti che, in virtù della flessione negativa dello 0,3% registrata dall'Istat, scendono a 11.493,82, in luogo della soglia precedente pari a 11.528,41.

Gratuito patrocinio: variazione ogni 2 anni

Il limite di reddito per l'ammissione al patrocinio gratuito, ex art. 77 del Dpr n. 115/2002 va aggiornato ogni 2 anni, in relazione alla variazione, "accertata dall'Istituto nazionale di statistica, dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, verificatesi nel biennio precedente».

Gratuito patrocinio: reddito inferiore

Per cui, atteso che, secondo quanto accertato dall'Istat, nel biennio 1 luglio 2014 – 30 giugno 2016, risulta una variazione in diminuzione dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, pari allo 0,3%, il decreto statuisce che il limite di reddito per l'accesso al patrocinio a spese dello Stato è aggiornato ad euro 11.493,82, in diminuzione rispetto a quello fissato per il biennio precedente (pari a 11.528,41).

Decreto Min. Giustizia 18.1.2018
(01/03/2018 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Registrare le conversazioni viola il diritto alla riservatezza
» Notifica cartella via pec: illegittima senza firma digitale
» Carabinieri, concorso per 2.000 posti
» Avvocati: il vademecum sulla privacy
» Pensioni: via la Fornero e tagli a quelle d'oro


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss