Sei in: Home » Articoli

Tari 2017: chi deve pagarla?

Cos'è la Tari e quali sono i soggetti obbligati a pagare la tassa sui rifiuti
spazzatura id9459

Cos'è la Tari e quali sono i soggetti obbligati a pagarla?

Cos'è la Tari

La T.A.R.I. è la tassa sui rifiuti che dal primo gennaio 2014 ha sostituito la T.A.R.E.S.

Chi sono i soggetti obbligati a pagare la Tari

  • il proprietario
  • il possessore
  • l'occupante
  • il detentore a qualsiasi titolo

di locali o aree scoperte suscettibili di produrre rifiuti urbani o simili. Se il soggetto obbligato è proprietario, possessore, occupante o detentore di un immobile che insiste sulla superficie di due comuni, egli sarà gravato dall'obbligazione tributaria, da calcolarsi sull'intero immobile al comune su cui insiste la superficie quantitativamente prevalente.

  • occupante o detentore temporaneo di locali e/o aree scoperte pubbliche, di uso pubblico, o gravate da servitù di pubblico passaggio (art. 13 del Regolamento per la disciplina della Tassa sui rifiuti)
  • il possessore dei locali e delle aree a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione, superficie utilizzati in via temporanea per periodi non superiori a sei mesi nel corso dello stesso anno solare.

Ai fini del tributo, non ha rilievo la destinazione dell'area o dell'immobile (abitativo, commerciale o altro).

Tari: persone fisiche obbligate

  • il proprietario residente di un immobile;
  • l'inquilino che occupa l'immobile in virtù di un contratto di locazione non temporaneo;
  • il comodatario che usa a titolo gratuito un immobile;
  • il soggetto che assicura i servizi delle aree commerciali e degli immobili in multiproprietà.

La tassa sui rifiuti è dovuta altresì per la seconda casa, a meno che risulti disabitata. In questo caso, si può domandare di non pagare la T.A.R.I, se si dimostra che non sono attive le utenze di energia elettrica e acqua e se la casa non è arredata.

Tari: persone giuridiche obbligate

  • le ditte individuali
  • le società
  • le associazioni e simili

che detengono a titolo di proprietà, locazione, usufrutto, comodato o altro titolo o possiedono, anche di fatto, locali o aree scoperte soggette alla T.A.R.I.

Leggi anche: Tari gonfiata, come scoprirlo e farsi rimborsare

Suggerisci un nuovo argomento per la rubrica: domande e risposte
Rubrica Domande e Risposte

(13/12/2017 - Domande e Risposte)
In evidenza oggi:
» Avvocati: addio contributo minimo integrativo
» Multa col cellulare in auto anche se non si parla
» Facebook: reato di diffamazione aggravata anche per chi commenta
» La Consulta boccia l'art. 92 post riforma
» Responsabilità medica: l'art. 590-sexies e l'intervento delle Sezioni Unite


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
RIMEDI ALTERNATIVI AL REPECHAGE IN IPOTESI DI LICENZIAMENTO PER GIUSTIFICATO MOTIVO OGGETTIVO DETERMINATO DA RIORGANIZZAZIONE AZIENNDALE PER RIDUZIONE DI PERSONALE OMOGENEO E FUNGIBILE