Sei in: Home » Articoli

ConciliaWeb: dal 2018 le controversie su telefonia e pay-tv si risolvono online

Agcom ha presentato l'innovativo sistema ConciliaWeb che consente ai cittadini di risolvere le controversie con operatori di telefonia e pay-tv con pochi clic direttamente da casa
consumatori che si rivolgono a servizio clienti online
di Lucia Izzo - Dal 2018 i consumatori potranno risolvere le controversie nei confronti di operatori di telefonia e pay-tv direttamente online, in maniera ancora più semplice e veloce.
È quanto promette l'AGCOM presentando l'innovativo sistema "ConciliaWeb".

Conciliazione controversie telefonia e pay-tv

L'Autorità, a partire dal 2002, aveva già garantito agli utenti la possibilità di risolvere le controversie con i propri operatori recandosi presso il Co.Re.Com della propria Regione e si avvia ora a modificare le procedure di conciliazione e risoluzione tra operatori e utenti, come deliberato dal Consiglio dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (relatore Antonio Nicita).

"Dal 2018, grazie al ConciliaWeb tale opportunità potrà essere sfruttata senza la necessità di spostarsi dal proprio domicilio o luogo di lavoro, ma semplicemente accedendo al portale dal proprio PC o smartphone", spiega Nicita.

ConciliaWeb: come funziona?

In pratica, invece di recarsi direttamente presso il Co.Re.Com regionale di riferimento, il consumatore potrà risolvere le criticità, ad esempio quelle legate alla fatturazione o alla violazione delle prescrizioni contrattuali, direttamente tramite il portale online.
Si potrà accedere facilmente da qualunque device al sistema di risoluzione delle controversie e alle procedure di conciliazione presso i Co.Re.Com e, con pochi click partecipare ai procedimenti nei confronti delle compagnie di telefonia e pay-tv in modo interamente informatizzato.
"Con la delibera approvata - sottolinea il Commissario Agcom - si dà impulso ad un progetto di trasformazione digitale delle procedure dell'Autorità e dei Co.Re.Com" rafforzando così un'attività che, solo nel 2016 "ha garantito ai 90 mila utenti italiani che si sono rivolti ai Co.Re.Com circa 30 milioni di euro di indennizzi, mentre nel solo primo semestre del 2017 questa attività ha portato alla risoluzione di oltre 33mila controversie, il 77% delle quali sono state risolte con un accordo, per un valore complessivo – in termini di rimborsi e indennizzi – di circa 14,5 milioni di euro".

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Seguici anche su Facebook e iscriviti alla newsletter


(28/11/2017 - Lucia Izzo) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Divorzio: niente assegno alla ex che da separata conduce una vita dignitosa
» Avvocati: è necessario cancellarsi dall'albo per andare in pensione
» Tredicesima: a chi spettano i 154 euro in più?
» Il disconoscimento di paternità - guida con fac-simile
» La messa alla prova


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF