Sei in: Home » Articoli

Legge sulla concorrenza: da oggi in vigore. Ecco cosa cambia

Le principali novità e il testo della prima legge annuale sulla concorrenza e sul mercato che entra in vigore in data odierna
pugni che evoca immagine anti concorrenza

di Valeria Zeppilli – Da oggi, martedì 29 agosto 2017, divengono operative le numerose norme introdotte dalla legge annuale sulla concorrenza e sul mercato numero 124/2017, ad eccezione di quelle che sprigioneranno i loro effetti in maniera differita.

Le novità per gli avvocati

Per gli avvocati le novità sono diverse.

Innanzitutto, da oggi entra in vigore l'obbligo del preventivo scritto a prescindere da una richiesta esplicita del cliente, al quale si affianca la possibilità di creare società professionali anche con soci di capitale (che possono rappresentare non più di un terzo della compagine).

Notai e farmacie

I notai, poi, aumenteranno da uno ogni 7mila abitanti a uno ogni 5mila e per loro viene introdotto l'obbligo di aprire un apposito conto corrente sul quale depositare i soldi versati dai clienti a titolo di imposta e, se le parti lo richiedono, il prezzo concordato per trasferire diritti reali sui beni.

Venendo alle farmacie, il provvedimento apre le porte all'ingresso di società di capitali nella titolarità dell'esercizio delle stesse, se private, e cancella il limite massimo di quattro licenze in capo a una medesima società.

Sconti sulla Rca

Merita inoltre di essere segnalata l'introduzione di tagli alle polizze assicurative per la responsabilità civile auto per tutti coloro che accetteranno di sottoporre il proprio veicolo a un'ispezione preventiva a cura dell'assicurazione o che installeranno la scatola nera o i meccanismi alcolock (che impediscono l'avvio del motore quando il tasso alcolemico del conducente supera una certa soglia).

Premiati anche gli automobilisti che risiedono nelle province a più alta sinistrosità ma che nell'ultimo quadriennio non hanno provocato incidenti.

In ogni caso, per capire quanto incideranno in concreto gli sconti occorre attendere il regolamento IVASS, da varare entro tre mesi.

Testimoni, riparazioni e tabelle per i risarcimenti

Sempre sul fronte sinistri, la legge sulla concorrenza stringe sui testimoni, i cui nominativi non potranno più comparire per la prima volta in giudizio, salvo specifiche eccezioni. Disciplina poi in maniera dettagliata la possibilità di affidare la riparazione dell'auto direttamente alle carrozzerie convenzionate e stabilisce la predisposizione di una Tabella unica nazionale per il risarcimento delle lesioni non lievi alle persone.

Notifica di atti giudiziari e sanzioni

Altro aspetto di rilievo della legge annuale sulla concorrenza riguarda lo stop al monopolio di Poste S.p.A. sulla notifica degli atti giudiziari e dei verbali di violazione delle norme del codice della strada, circostanza che apre le porte ai nuovi operatori e, presumibilmente, al taglio delle spese di notifica.

Disdetta dai contratti di telefonia e pay tv

Il nuovo provvedimento spazza via anche i costi a sorpresa, che spesso i consumatori si trovavano costretti a pagare al momento della disdetta da contratti di telefonia o di pay tv, imponendo la massima trasparenza sul punto sin dal momento della stipula.

La disdetta, inoltre, sarà possibile, da ora in poi, anche in maniera telematica, senza più l'obbligo di ricorrere alla raccomandata postale.

Call center

Per quanto riguarda, invece, i costi dei servizi telefonici a pagamento con numerazioni speciali, si prevede che gli stessi inizieranno a maturare solo dal momento in cui ci si mette in contatto effettivo con l'operatore, lasciando fuori i tempi di attesa. I call center di banche, assicurazioni e società di carte di credito, poi, potranno essere contattati con la tariffa ordinaria urbana anche se si chiama da cellulare.

Legge n. 124/2017
Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Laureata a pieni voti in giurisprudenza presso la Luiss 'Guido Carli' di Roma con una tesi in Diritto comunitario del lavoro. Attualmente svolge la professione di Avvocato ed è dottoranda di ricerca in Scienze giuridiche – Diritto del lavoro presso l'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti – Pescara
(29/08/2017 - Valeria Zeppilli) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Terremoto: ecco cosa blocca la ricostruzione
» Reato per la madre che non fa vedere il figlio al padre
» La pensione di reversibilità
» Decreto dignità: tutte le novità sul lavoro
» Locazioni: cedolare secca anche quando si affitta a una società

Newsletter f g+ t in Rss