Sei in: Home » Articoli

Processo civile: verbale di conciliazione telematico a Milano

E gli avvocati sono invitati a non accedere in cancelleria se non in caso di urgenza
Due persone davanti a un PC

di Valeria Zeppilli – In diversi tribunali, la digitalizzazione del processo civile va avanti a passo celere. Tra questi vi è il Tribunale di Milano, che ha recentemente sancito l'informatizzazione anche dei verbali di conciliazione della sezione lavoro.

Il Presidente di sezione, infatti, con il fine di agevolare le parti in causa e di permettere loro di avere la disponibilità della copia semplice di tale verbale evitando di recarsi in cancelleria e di farsi carico delle file per accedere agli uffici, ha disposto l'inserimento anche del predetto documento, sottoscritto dalle parti, nel sistema informatico.

Raccomandazioni per gli estensori

La digitalizzazione dei verbali di conciliazione passa necessariamente per la collaborazione dei loro estensori, che dovranno attenersi alle indicazioni dettate dallo stesso presidente di sezione, posto che l'operazione dovrà necessariamente passare per la scansione del documento.

Per facilitare la procedura, in particolare, si richiede di non utilizzare il fronte-retro ma stendere il verbale su una sola facciata e di scriverlo a macchina o con videoscrittura, evitando la scrittura a mano.

A tal proposito, alle parti viene messa a disposizione la videoscrittura disponibile sul PC sito nella sala avvocati del primo piano del tribunale, che potrà essere utilizzato anche per correggere o integrare dei file già predisposti e riversati su dispositivi di memoria USB.

Invito agli avvocati

La visibilità del verbale redatto con le nuove modalità è garantita nel giro di pochi giorni dopo il suo deposito in cancelleria.

A tal proposito, quindi, il Presidente di sezione ha invitato gli avvocati a evitare di accedere agli uffici per chiedere una copia del documento a meno che l'accesso non sia dettato da ragioni di assoluta urgenza.

Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Laureata a pieni voti in giurisprudenza presso la Luiss 'Guido Carli' di Roma con una tesi in Diritto comunitario del lavoro. Attualmente svolge la professione di Avvocato ed è dottoranda di ricerca in Scienze giuridiche – Diritto del lavoro presso l'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti – Pescara
(25/08/2017 - Valeria Zeppilli) Foto: 123
In evidenza oggi:
» Avvocati anti crisi: divorzi a 200 euro
» A che età si può andare in pensione: guida con tabelle semplificative
» A che età si può andare in pensione: guida con tabelle semplificative
» Il falso ideologico
» Resto al Sud: 200mila euro da gennaio ai giovani


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF