Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Avvocati: ne resteranno solo 100mila

Parola di Cassa Forense
uomo con guantoni su un ring

di Valeria Zeppilli – La crisi e l'evolversi del mercato potrebbero portare ben presto a una drastica diminuzione degli avvocati: a detta del presidente di Cassa Forense, Nunzio Luciano, a breve i legali italiani saranno non più di 100mila, al massimo 120mila.

La riflessione del Presidente è emersa durante il discorso tenuto nel corso del recente Congresso Giuridico organizzato dalle Camere Civili del Triveneto e già sta facendo molto discutere. Del resto, rovescia completamente la prospettiva tradizionale che non fa altro che rimarcare le conseguenze negative del sovrannumero degli avvocati, sottolineando il lato allarmante della nuova tendenza al ribasso.

La crisi

Dietro la cancellazione degli avvocati dall'albo, infatti, si nasconde un problema profondo: quello della totale inadeguatezza della professione intesa in senso tradizionale.

Per superare la crisi è imprescindibile abbandonare l'idea che l'avvocatura possa estrinsecarsi sono nella giurisdizione e la logica monodimensionale delle toghe per affacciarsi verso le nuove richieste di imprese e cittadini, che non necessariamente passano per le aule di tribunali.

Anzi: la consulenza sta divenendo assolutamente predominante rispetto all'assistenza. Come a dire: "prevenire è meglio che curare".

Poca fiducia in avvocati e giustizia

Come stanno le cose ora, invece, l'Avvocatura ha perso il suo prestigio lasciando i più ampi spazi a medici, ingegneri e consulenti del lavoro. E non aiuta affatto la circostanza che, da quanto emerge dal rapporto commissionato recentemente al Censis da Cassa Forense, la percentuale di cittadini che sono convinti che il sistema giudiziario non riesca a tutelare adeguatamente i diritti fondamentali è addirittura del 71,6%.

Il cambiamento è quindi un dovere.

Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Laureata a pieni voti in giurisprudenza presso la Luiss 'Guido Carli' di Roma con una tesi in Diritto comunitario del lavoro. Attualmente svolge la professione di Avvocato ed è dottoranda di ricerca in Scienze giuridiche – Diritto del lavoro presso l'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti – Pescara
(21/06/2017 - Valeria Zeppilli) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Conto corrente cointestato: può essere donazione indiretta
» Resto al Sud: 200mila euro da gennaio ai giovani
» Avvocati: ecco le nuove tariffe
» Quanti sono i tentativi di vendita nelle aste di beni immobili?
» Mantenimento figli: le linee guida del Cnf sulle spese ordinarie e straordinarie


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF