Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Avvocati: arriva il tribunale dei brevetti

Avrà sede a Milano. Al via da maggio la fase provvisoria di collaudo dei sistemi informatici e selezione dei magistrati
uomo progetta un brevetto auto

di Valeria Zeppilli – A partire da maggio 2017 la fase di avvio provvisorio di un tribunale del brevetto unificato (denominato UPC) vedrà come protagonista anche l'Italia.

Si ricorda che ci si riferisce al nuovo ufficio al quale verrà progressivamente affidata la competenza esclusiva europea in materia di brevetti europei e brevetti europei con effetto unitario e che si trova ora ufficialmente ai nastri di partenza.

Fase provvisoria

Nella fase provvisoria ci si occuperà del collaudo dei sistemi informatici e della selezione dei magistrati ai quali verranno affidate le controversie di competenza del nuovo tribunale.

In essa l'Italia è pienamente coinvolta a seguito della firma del protocollo di applicazione provvisoria sul Tribunale unificato dei brevetti, avvenuta il 10 febbraio 2017, e alla conseguente possibilità di applicare alcune parti dell'accordo sul Tribunale unificato dei brevetti prima che lo stesso entri in vigore. A tale ultimo proposito si segnala che la completa operatività dell'accordo necessita della ratifica da parte di 13 paesi europei, tra i quali obbligatoriamente Francia, Germania e Regno Unito, mentre, ad oggi, ad aver provveduto alla ratifica sono stati 12 Stati tra i quali, dei tre obbligatori, solo la Francia.

Sede milanese

Peraltro l'Italia è riuscita ad aggiudicarsi anche una sede del Tribunale, che verrà istituita a Milano e si affiancherà a quella di Parigi e a quella di Monaco di Baviera.

Chiaramente si tratta di un'opportunità molto importante per il nostro paese e per l'affermazione di un ruolo di primo piano in materia di proprietà intellettuale, che rappresenta la conquista di un grande obiettivo raggiunto insieme a quello del taglio del 40% delle tasse processuali per le micro imprese e le piccole imprese, "strappato" a Bruxelles.

Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Laureata a pieni voti in giurisprudenza presso la Luiss 'Guido Carli' di Roma con una tesi in Diritto comunitario del lavoro. Attualmente svolge la professione di Avvocato ed è dottoranda di ricerca in Scienze giuridiche – Diritto del lavoro presso l'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti – Pescara
(31/03/2017 - Valeria Zeppilli) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Telemarketing: addio chiamate selvagge
» Biotestamento: è legge
» A che età si può andare in pensione: guida con tabelle semplificative
» Spese straordinarie per i figli: il vademecum
» Pignoramento del Tfr: cos'è e limiti


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF