Sei in: Home » Articoli

Arriva il Reis: il nuovo reddito di povertā

A regime sostituirā il Sia (sostegno di inclusione attiva). Approvato il ddl delega in commissione al Senato
madre e figlia povere che si cibano

di Marina Crisafi – In arrivo il nuovo reddito di inclusione, Reis, che sostituirā, a regime l'attuale Sostegno di inclusione attiva (Sia). Ieri, infatti, la commissione lavoro del Senato ha approvato senza modifiche il disegno di legge delega sul contrasto alla povertā a 7 mesi di distanza dal via libera della Camera.

Ora, il testo andrā in aula entro la prossima settimana per il varo definitivo.

Tre gli ambiti della nuova legge sui quali il Governo č delegato ad intervenire: - l'introduzione di una misura nazionale di contrasto alla povertā; - il coordinamento degli interventi in tema di servizi sociali; - e, infine, il riordino delle prestazioni assistenziali.

Tale ultimo ambito, peraltro, si ricorda, ha sollevato negli ultimi mesi un polverone per la previsione del "ritocco" alle pensioni di reversibilitā, nel senso di una loro "trasformazione" in prestazioni assistenziali e non previdenziali e dunque legate all'Isee (leggi: "Addio alla pensione di reversibilitā: il governo fa cassa sulle vedove"), successivamente scongiurata dall'esecutivo.

https://www.studiocataldi.it/articoli/21040-addio-alla-pensione-di-reversibilita-il-governo-fa-cassa-sulle-vedove.asp

Quanto al primo punto, invece, il Piano nazionale contro la povertā, su cui č al lavoro il Governo, dovrā ampliare la platea dei beneficiari del reddito di inclusione sociale (Reis), coprendo nella prima fase almeno 200mila famiglie su un milione di residenti.

La platea complessiva, in ogni caso, rimane quella indicata dall'Istat lo scorso anno, che ha stimato circa 4,6 milioni di cittadini in povertā assoluta, ossia un milione e 582mila famiglie.

Una volta che la delega diventerā legge, il Reis sostituirā l'attuale Sia, il sostegno per l'inclusione attiva nato come misura temporanea per aiutare i nuclei familiari con minori, disabili o in situazione disagiata (sostituendo a sua volta la social card).

Anche il reis sarā condizionato all'Isee e all'adesione ai relativi progetti di inclusione lavorativa e sociale.

Le risorse stanziate ammontano a un miliardo per quest'anno e ad 1,054 a decorrere dal prossimo.

Ddl Povertā
(23/02/2017 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Arriva il Codice dei diritti degli animali
» Processo civile telematico: le novitā in vigore da oggi
» Stop a Sim con servizi attivati e non richiesti
» Pensione invaliditā solo ai residenti in Italia
» Il diritto di critica politica come esimente del reato di diffamazione

Newsletter f g+ t in Rss