Sei in: Home » Articoli

La dichiarazione di successione telematica

I vantaggi e i rischi del nuovo canale telematico
tablet computer telematico
Avv. Concetta Spatola - Dal 23 gennaio di quest'anno anche la denuncia di successione è diventata telematica (leggi: "Successioni: da oggi gratis online"). Per tutto il 2017 il canale telematico sarà ancora facoltativo e, quindi, sarà possibile continuare a presentare il modello cartaceo con sistema tradizionale di presentazione. Ma dal prossimo anno sarà obbligatorio presentare la dichiarazione direttamente all'Agenzia dell'Entrate con il software di compilazione reperibile online sul sito istituzionale.
Con il nuovo sistema, nell'ottima della semplificazione, sarà possibile calcolare automaticamente, le imposte e tasse da versare in autoliquidazione, che potranno essere pagate direttamente con addebito in conto indicando in domanda il codice iban dell'erede.
Sarà possibile, anche, con la stessa dichiarazione provvedere alla domanda di volture catastali che potrà essere automatica, quindi, senza la necessità di rivolgersi all'Ufficio competente. Con la presentazione cartacea, invece, nei trenta giorni successivi alla presentazione è necessario adempiere direttamente all'Agenzia del Territorio.
La dichiarazione telematica potrà essere presentata direttamente dal contribuente in possesso dei codici personali di accesso o da un intermediario abilitato dall'Agenzia dell'Entrate.
Indubbiamente la digitalizzazione porta vantaggi nella misura in cui vi è la possibilità di calcolare le imposte senza incorrere in errori e, quindi, limitando al minimo i rischi di versare importi errati; si eviteranno ulteriori adempimenti obbligatori presso l'Agenzie del Territorio e sarà possibile reperire direttamente dal Cassetto fiscale del contribuente la copia della denunzia con tutti gli allegati. Ma, sicuramente, l'utilizzo del sistema richiederà la massima attenzione, tenendo conto, che la dichiarazione, pur essendo un atto di parte, diverrà il titolo di acquisto dei beni in essa inserita.
L'Agenzia pone a disposizione, sia del contribuente che degli intermediari, i software gratuiti per la stesura che sono già scaricabili sul sito, con tutte le istruzioni per la compilazione, così come avviene già per tantissimi altri atti (come i contratti di locazione) che possono essere trasmessi in via telematica.
Resta confermato il termine di presentazione di dodici mesi dalla data del decesso.
Ovviamente in via telematica andranno presentate anche le dichiarazioni integrative e sostitutive.
Per approfondimenti vai alla guida completa sulle successioni ereditarie
Avv. Concetta Spatola
foro di Napoli
avv.concettaspatola@alice.it
(04/02/2017 - Avv.Concetta Spatola)
Le più lette:
» Il reato di ricettazione
» Opposizione a decreto ingiuntivo: inammissibile per nullità della notifica via pec
» Il permesso di soggiorno
» Avvocati: prestazione sospesa se il cliente non paga
» Addio assegno di divorzio per l'ex autosufficiente anche se il marito è miliardario
In evidenza oggi
Condominio: l'acqua non si stacca ai morosiCondominio: l'acqua non si stacca ai morosi
Accedere all'email altrui è reato anche se si conosce la passwordAccedere all'email altrui è reato anche se si conosce la password

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF