Sei in: Home » Articoli

Voluntary Disclosure: più collaborative le regioni del nord

I risultati della prima versione della volontary disclosure
Concetto di ricchezza

Dott.ssa Cinzia Padalino - Con la procedura di collaborazione volontaria o Voluntary disclosure – introdotta per la prima volta nel nostro ordinamento dalla legge 15 dicembre 2014, n. 186 - il contribuente, in forma spontanea, denuncia gli investimenti e le attività di natura finanziaria costituiti o detenuti all'estero.

Recente è la notizia della riapertura dei termini della collaborazione volontaria – ad opera dell'art. 7 del D.L. 22.10.2016, n. 193 – attraverso cui prende forma la c.d. "Collaborazione volontaria 2.0" meglio conosciuta con il termine "Voluntary bis".

Al fine di meglio comprendere le novità normative della "Voluntary bis" risulta utile analizzare i risultati della precedente versione - la quale ha consentito alle casse dello Stato di incrementare il gettito di oltre 3,8 miliardi di euro – attraverso un confronto su base regionale e un confronto circa i paesi dove è stata realizzata l'emersione.

Analizzando i dati resi noti dall'Agenzia delle Entrate circa le istanze presentate nell'anno 2015 si evidenzia una disparità elevata nelle regioni italiane; infatti, l'84,70% – ovvero 109.744 istanze - sono state presentate al Nord, l'11,42%– pari a 14.791 istanze – sono state presentate al centro Italia e, il 4% - pari a 5.030 istanze – è stato presentato al Sud e nelle isole.

Le 7 regioni maggiormente collaborative sono risultate:

- la Lombardia con 63.580 istanze,

- il Piemonte con 17.442 istanze,

- l'Emilia Romagna con 9.343 istanze,

- il Veneto con 7.811 istanze,

- il Lazio con 7.122 istanze,

- la Liguria con 7.107 istanze,

- la Toscana con 5.325 istanze.

Le regioni fanalino di coda nell'ambito della procedura sono risultate:

- il Molise con 97 istanze,

- la Basilicata con 88 istanze.

L'emersione proviene per il 69,63% (41.486.523.553 miliardi di Euro) dalla Svizzera, per il 7,74% (4.614.086.213 miliardi di Euro) dal Principato di Monaco, per il 3,66% (2.181.047.634 miliardi di Euro) dalle Bahamas.

Cinzia Padalino

Dott.ssa Magistrale in Economia Aziendale

Praticante commercialista in Foggia

(10/01/2017 - VV AA) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Pedoni: multe fino a 100 euro per chi sosta in gruppo sui marciapiedi
» Gratuito patrocinio: l'indennità di accompagnamento non è reddito
» La chiusura delle indagini preliminari
» Fatturazione elettronica: nessun obbligo per le piccole partite Iva
» Rinnovo porto d'armi difesa personale

'codice widgetpack temporaneamente spostato nella raccolta codici
Newsletter f g+ t in Rss