Sei in: Home » Articoli
 » Bollette

Rincari bollette luce: rimborsi automatici per 30 milioni di utenti

L'Aeegsi ha disposto che indipendentemente dalle decisioni della giustizia amministrativa ai consumatori sarà garantito il rimborso automatico
parola rimborso in inglese su sfondo rosso

di Marina Crisafi – A prescindere dall'esito delle decisioni della giustizia amministrativa, ai consumatori sarà garantito il rimborso automatico in bolletta per gli importi recuperati dall'Autorità per l'Energia sulla vicenda delle condotte anomale tenute nei mesi scorsi dagli operatori del mercato dell'elettricità. È questa la decisione emanata dall'Aeegsi dando attuazione anche, nei tempi previsti a quanto richiesto dal Tar Lombardia nell'ordinanza del luglio scorso, con la quale era stato accolto il ricorso cautelare presentato dal Codacons in ordine ai rincari dovuti a "speculazioni da parte dei grossisti".

La vicenda

A seguito dei rincari delle tariffe energetiche aumentate "per effetto di condotte illecite adottate da speculatori professionisti e non per il normale andamento del mercato", il Codacons ha presentato ricorso cautelare al Tar della Lombardia, il quale accogliendo la richiesta ha intimato la cessazione immediata delle condotte anomale, peraltro ancora in corso. Tale rideterminazione dei prezzi, a detta del Tar, infatti, effettuata "senza conoscere se effettivamente i relativi aumenti percentuali potessero essere legittimamente ascritti all'utente finale" era in grado di determinare "un immanente danno grave ed irreparabile soprattutto per la vastissima platea che compone i singoli utenti finali (per lo più famiglie ed utenti non gestori di attività produttive, percettori di bassi redditi)".

D'altro canto, laddove si dovesse rilevare che gli aumenti sono stati legittimi, ha deciso il Tar sospendendo l'efficacia della delibera Aeegsi (n. 354/2016/R/EEL del 28 giugno 2016), gli stessi "potranno essere agevolmente recuperati nell'ambito degli ulteriori sistemi di fatturazione attraverso idonee ed eque modalità di prelievo" (per approfondimenti, leggi: "Bollette luce e gas: il Tar blocca i rincari"). https://www.studiocataldi.it/articoli/22830-bollette-luce-e-gas-il-tar-blocca-i-rincari.asp

La decisione

Ora, nell'attesa che i giudici amministrativi decidano nel merito, l'Aeegsi ha sancito che gli importi indebitamente prelevati vengano rimborsati automaticamente nelle bollette dei consumatori.

Gli importi recuperati, ha comunicato l'Autorità, saranno compresi nel calcolo del saldo tra proventi conseguiti e oneri sostenuti per l'approvvigionamento delle risorse nel mercato per il servizio di dispacciamento, "scontando" il valore dell'"uplift" (corrispettivo a copertura dei costi della gestione della rete) da applicare nel primo trimestre utile.

Questo consentirà l'automatico e immediato riconoscimento a tutti gli utenti del dispacciamento e, dunque, a tutti i clienti finali, sia del mercato libero che di quello tutelato.

Il plauso del Codacons

La decisione dell'Autorità per l'energia ha ricevuto il plauso del Codacons che ha ribadito, per bocca del presidente Carlo Rienzi, come il ricorso al Tar "abbia portato ad un enorme successo in favore di 30 milioni di utenti italiani dell'elettricità".

Grazie alla battaglia legale avviata dall'associazione contro i rincari delle bollette, "i colossi dell'energia – ha sottolineato il presidente dell'associazione - si sono dovuti piegare, e ai consumatori saranno

garantiti rimborsi per gli importi ingiusti addebitati a causa delle condotte anomale tenute nei mesi scorsi dagli operatori dell'offerta e della domanda all'ingrosso".

Ora non resta che attendere "l'esito dell'indagine dell'Antitrust sugli operatori dell'elettricità, e se verranno confermati gli illeciti contestati, sarà inevitabile una azione collettiva".

(23/10/2016 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Avvocati: il vademecum sulla privacy
» Cassazione: litigare davanti ai figli è reato
» Quali sono i beni che non si possono pignorare?
» Le misure cautelari
» Gdpr: al via la procedura online


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss