Sei in: Home » Articoli

L'emigrazione italiana oggi

Alcuni dati 2016 sugli italiani iscritti all'AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero)
uomo passeggero di un aereo
di Roberto Paternicò - Dall'ultimo Rapporto 2016 "Italiani nel Mondo" (Fondazione Migrantes - Organismo Pastorale della CEI): "… la mobilità è una risorsa, ma diventa dannosa se è a senso unico, quando cioè è una emorragia di talento e competenza da un unico posto e non è corrisposta da una forza di attrazione che spinge al rientro…".
L'Italia di oggi non riesce a trattenere, ma neanche ad attrarre talenti, la mancanza di un flusso bidirezionale ove la spinta a emigrare diventa un fattore di sviluppo sociale ed economico.
Una triste, ma reale premessa agli sconfortanti dati 2016 che evidenziano la forte ripresa del flusso migratorio degli italiani alla ricerca di aspettative lavorative o di vita.
Gli italiani iscritti all'AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero), al 1 Gennaio 2016, sono 4.811.163, pari al 7,9% dei 60.665.551 residenti in Italia (dati Istat al giugno 2016). Il trend é in continuo aumento (+ 3,7% dal 2015).
Oltre la metà dei cittadini italiani all'estero (+2,5 milioni) risiede in Europa (53,8%) mentre oltre 1,9 milioni vive in America (40,6%) soprattutto in quella centro-meridionale (32,5%).
In particolare: le donne rappresentano il 48,1%; i minori un 15,1% e gli anziani (over 65enni) 20,2% sul totale degli iscritti all'AIRE.
Dal 2006 al 2016 la mobilità italiana è aumentata del 54,9% (da 3 a oltre 4,8 milioni).
Le comunità italiane più numerose si registrano in Argentina, Germania e Svizzera, con variazioni più significative degli ultimi 11 anni verso la Spagna (+155,2%) e il Brasile (+151,2%).
L'analisi per classi di età mostra come la fascia più rappresentativa sia quella dei 18-34 anni (36,7%) seguita dai 35-49 anni (25,8%) e comunque tutte le classi di età sono in aumento rispetto allo scorso anno, tranne gli over 65 anni.
Per quanto concerne il titolo di studio, il 25,7% ha un diploma di scuola superiore, con una leggera prevalenza degli uomini (il 26,1% contro il 25,1% delle donne).
Le regioni per le quali è più importante il flusso migratorio di cittadini italiani verso l'estero sono la Lombardia (19,9%), la Sicilia (10,2%), il Veneto (7.903, pari al 8,9%), il Lazio (7.851 pari al 8,8%) e il Piemonte (6.237 pari al 7,0%).

In allegato: "Italiani nel Mondo" nel 2016.

Rapporto 2016 "Italiani nel Mondo"
Da dove emigrano gli italiani
Dove sono gli italiani all'estero
Contenzioso Bancario
(07/10/2016 - Dott.Roberto Paternicò) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Il ricorso al Prefetto per impugnare una contravvenzione. Guida con fac-simile
» Arriva il conto corrente gratis per redditi bassi e pensionati
» Bonus avvocati 2018: domande entro il 10 febbraio
» Mantenimento: verso l'addio al tenore di vita anche per il coniuge separato
» Calcola il codice fiscale online


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss