Sei in: Home » Articoli

PCT: in Cassazione impossibile depositare gli atti telematici

Manca il decreto attuativo. La comunicazione della Suprema Corte
uomo che unisce le mani simbolo della rete telematica

di Marina Crisafi - Il processo civile telematico è arrivato ufficialmente in Cassazione il 15 febbraio 2016, con la pubblicazione del decreto ad hoc nella Gazzetta Ufficiale (leggi: "Dal 15 febbraio al via il processo civile telematico in Cassazione"). Tuttavia ad essere stata regolamentata è l'attivazione delle notificazioni e delle comunicazioni telematiche obbligatorie per i procedimenti instaurati dinanzi al giudice di legittimità, ma ad oggi è impossibile depositare online gli atti del processo. A comunicarlo è la stessa Cassazione con nota del 15 giugno scorso pubblicata sul proprio sito istituzionale, giacché manca ancora il decreto attuativo appositamente previsto dalla legge.

Ricorda, infatti, il primo presidente, Giovanni Canzio, nell'avvertenza, che "presso la Corte di Cassazione non è ammesso il deposito telematico degli atti del processo (ricorso, controricorso, ricorso incidentale, memorie ex art. 378 c.p.c., memorie di costituzione di difensore, atti di "costituzione" a fini defensionali, atti depositati ex art. 372 c.p.c.), in assenza del decreto prescritto dall'art. 16 bis comma 6 D.L. 179 del 2012 convertito in legge 221 del 2012 ed in considerazione dell'espressa limitazione ai procedimenti innanzi ai tribunali ed alle corti di appello prevista dall'art. 16 bis comma 1 bis del medesimo D.L.".

Ciò che è ammesso, invece, è il deposito telematico delle istanze dei difensori non aventi immediata incidenza sul processo (ossia: di prelievo o sollecita fissazione di ricorsi, di riunione, di differimento della trattazione, di assegnazione alle Sezioni Unite, ecc.).

La copia cartacea di tali istanze, formata dalla cancelleria, spiega la Cassazione, viene sottoposta al presidente titolare ed inserita nel fascicolo. Le pec presso le quali le istante possono essere depositate le istanze sono le seguenti:

Prima sezione civile

sez1.civile.cassazione@giustiziacert.it

Seconda sezione civile

sez2.civile.cassazione@giustiziacert.it

Terza sezione civile

sez3.civile.cassazione@giustiziacert.it

Quarta sezione lavoro

sez4.civile.cassazione@giustiziacert.it

Quinta sezione tributaria

sez5.civile.cassazione@giustiziacert.it

Sesta sezione civile

sez6.civile.cassazione@giustiziacert.it

Sezioni unite civili

sezunitecivili.cassazione@giustiziacert.it

(30/06/2016 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Colpo di frusta: si al risarcimento anche senza esami strumentali
» Cassazione: lo screenshot vale come prova
» Cassazione: lo screenshot vale come prova
» Telefono: i costi di disattivazione sono illegittimi
» Ecco chi è Giuseppe Conte, il premier in lizza


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss