Sei in: Home » Articoli

Vittime del servizio: chi sono e quali sono i riconoscimenti economici

Schema riassuntivo e note in materia di vittime del servizio e caduti durante il periodo di servizio
Militari in divisa e in fila
Avv. Francesco Pandolfi - Tra i destinatari dei benefici che si aggiungono alla pensione privilegiata e all'equo indennizzo troviamo, oltre alle vittime del terrorismo e del dovere (con equiparati), anche le vittime del servizio e i caduti durante il periodo di servizio.

Abbiamo già avuto modo di sottolineare che la materia si ricava da una normativa articolata, evolutasi nel corso del tempo attraverso una molteplicità di leggi e basata su ragioni di solidarietà, finalizzata al riconoscimento di provvidenze a Militari ed appartenenti alle Forze dell'Ordine colpiti nell'adempimento di un dovere.

Chi sono le vittime del servizio


L'insieme delle "vittime del servizio" è rappresentato dal personale delle FF.AA. deceduto in attività di servizio per effetto diretto di ferite o lesioni causate da eventi di natura violenta riportate nell'adempimento del servizio, nell'espletamento cioè di un'attività connessa a compiti istituzionali.

Chi sono i caduti durante il periodo di servizio


In questo insieme ricade il personale delle FF.AA. non legato da rapporto stabile (leva, allievi scuole, ferme...) escluso il personale in licenza, permesso o fuori dal presidio senza autorizzazione.

Anche questa platea di soggetti è destinataria di benefici, la cui attribuzione è di diretta competenza di Previmil, escludendo dal novero però i militari appartenenti all'Arma dei Carabinieri, ai quali la speciale elargizione, l'assegno vitalizio e lo speciale assegno vitalizio vengono concessi dal Ministero dell'Interno.

Le speciali elargizioni


Quali sono gli istituti posti a presidio dei riconoscimenti economici in favore di tali categorie?
Sono due:

a) per le vittime del servizio, la speciale elargizione di euro 100.000,00 più euro 60.000,00 (30% di euro 200.000,00) in presenza di carichi di famiglia;

b) per i caduti durante il periodo di servizio, la speciale elargizione di euro 25.822,84.

Le norme di riferimento


La disciplina delle tipologie di riconoscimento economico in esame è data per la categoria "a" (vittime del servizio) dalla legge n. 308/1981 art. 6 comma 1 (abrogato e sostituito dall'art. 1896 del D. Lgs. n. 66/2010) - D.L. n. 337/2003, art. 2, convertito in legge n. 369/2003, mentre per la categoria "b" (caduti durante il periodo del servizio) dalla legge n. 308/1981 art. 6 comma 3 abrogato e sostituito dall'art. 1896 del D. Lgs. n. 66/2010.

Contatta l'avv. Francesco Pandolfi

3286090590 francesco.pandolfi66@gmail.com

blog www.pandolfistudiolegale.it

Francesco Pandolfi
E-mail: francesco.pandolfi66@gmail.com - Tel: 328.6090590
Recapiti: Via Giacomo Matteotti 147, 4015 Priverno LT
Si occupa principalmente di Diritto Militare in ambito amministrativo, penale, civile e disciplinare ed è autore di numerose pubblicazioni in materia.
Altre informazioni su questo argomento? Richiedi una consulenza all'Avv. Pandolfi
(11/06/2016 - Avv.Francesco Pandolfi)
In evidenza oggi:
» Multe: il super autovelox vede anche chi usa il telefono
» Guida in stato di ebbrezza: la sospensione della patente non è automatica
» Lavori in casa senza permesso: in vigore l'elenco
» Cassazione: niente sanzioni a lavoratore assente per un giorno senza certificato
» L'avvocato non può accettare compensi esigui


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
L'avvocato non può accettare compensi esigui
Resta aggiornato. Segui StudioCataldi su Telegram      SCOPRI DI PIU'
chiudi