Sei in: Home » Articoli

Tar Lazio boccia aumenti tariffe taxi a Roma

Il Tar del Lazio ha sospeso la delibera con cui il Comune di Roma, qualche mese fa aveva introdotto aumenti delle tariffe per i taxi cittadini. Pur non essendo ancora una sentenza vera e propria, la sospensione preannuncerebbe, secondo molti, una decisione avversa al Sindaco Alemanno. L'udienza di discussione del merito resta fissata per l'8 giugno, ma intanto la sospensione sta scaldando gli animi delle parti. Qualche mese or sono, infatti, il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, aveva esitato una delibera, con cui si consentiva un aumento delle tariffe dei tassisti romani, come contro-partita al maggiore numero di licenze concesse dall'Ente, per decisione della giunta Veltroni nel 2007. La stessa Autorità Antitrust era intervenuta, sottolinendo l'insensatezza della decisione della giunta, dato che un numero maggiore di tassisti dovrebbe portare a un abbassamento delle tariffe, non certo a un aumento, per mezzo della maggiore concorrenza. Il Sindaco aveva insistito e le associazioni dei consumatori avevano sollevato il caso davanti al Tribunale Amministrativo.
Ora, anche a livello politico giungono alcuni distinguo, come dall'Udc che invita la maggioranza a un maggiore dialogo con le parti e anche da La Destra, che consiglia ad Alemanno di prendere maggiormente in considerazione l'impatto degli aumenti delle tariffe sui cittadini.
(25/02/2011 - Emanuele Ameruso)
Le più lette:
» Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
» Avvocati: quali sanzioni in caso di mancato preventivo?
» Niente avvocati esterni per l'Agenzia Entrate Riscossione
» Avvocati contro la violenza sulle donne: il progetto Travaw
» Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
In evidenza oggi
Divorzio: niente assegno per chi guadagna più di mille euroDivorzio: niente assegno per chi guadagna più di mille euro
Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcereVideo e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF