Sei in: Home » Articoli

Uil: inversione di tendenza nella caduta dell'occupazione

Guglielmo Loy, segretario confederale della Uil, ha affermato che i dati diffusi nei giorni scorsi dall'Istat, relativi al primo trimestre 2010 "confermano il periodo nero attraversato dal nostro mercato del lavoro ma, allo stesso tempo, segnalano una lieve inversione di tendenza nella caduta dell'occupazione''. Secondo il sindacalista, il calo del numero degli occupati "e', solo parzialmente, contenuta da un aumento della manodopera straniera e malgrado l'estensione degli ammortizzatori e le altre misure anticrisi messe in campo, la flessione maggiore riguarda ancora una volta il lavoro dipendente". Restano peraltro - prosegue Loy - "le criticita' gia' registrate nel Mezzogiorno: in particolare si conferma in tutta la sua drammaticita' il dato relativo all'occupazione femminile e a quella giovanile". Quello che pių preoccupa il sindacato č "l'oggettiva difficolta' di riassorbimento dei circa 500.000 lavoratori oggi posti in cassa integrazione, in particolare quelli in cassa integrazione straordinaria ed in deroga, il cui mancato rientro in azienda potrebbe alimentare un'ulteriore emorragia occupazionale per tutto il 2010 e per i primi mesi del 2011".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(30/06/2010 - Roberto Cataldi)
Le pių lette:
» Il reato di violenza privata
» Cassazione: non presentarsi all'udienza č remissione tacita di querela
» Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
» Niente stupro se la vittima dice basta ma non urla
» Risarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionali
In evidenza oggi
Negoziazione assistita: sanzione aggiuntiva a chi non risponde all'invitoNegoziazione assistita: sanzione aggiuntiva a chi non risponde all'invito
Se Equitalia sbaglia paga spese e danniSe Equitalia sbaglia paga spese e danni
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF