Sei in: Home » Articoli

Marito violento saltuariamente con la moglie? Non integra reato di maltrattamenti ma di lesioni

Verrà condannato per lesioni e non per maltrattamenti il marito irascibile che ogni tanto picchia la moglie. Se la violenza è sporadica, e quindi non caratterizzata da abitualità e continuatività, non si configura infatti il reato di maltrattamenti. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, con la sentenza 20494 del 28 maggio 2010, precisando che “il carattere irascibile del marito, connesso ad episodi di violenza sporadica, non configura il reato di cui all'art. 572 c.p.”. Secondo la ricostruzione che emerge dalla sentenza della sesta sezione penale, sia in primo che in secondo grado, i giudici di merito avevano ritenuto responsabile dei reati di cui all'art. 572 del codice penale, il uomo violento e irascibile che episodicamente picchiava la moglie.
Su ricorso proposto dal difensore del marito i giudici, accogliendo la posizione del ricorrente, hanno stabilito che per la configurazione del reato è necessario che “la condotta si manifesti in più atti” e “collegati dal nesso dell'abitualità”. I giudici di legittimità hanno infatti negato, come invece avevano sostenuto i giudici di merito che “il carattere irascibile e instabile del (marito) possa costituire un valido elemento di prova circa l'abitualità dei comportamenti violenti cui si fa genericamente riferimento”.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(02/06/2010 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Equitalia: rottamazione anche per il sovraindebitamento
» Gassani: 1 coppia su 5 in Italia separata in casa, per non finire sul lastrico
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Tasse ridotte dal giudice fino al 90%
» Terremoto: ecco dove finiscono i soldi degli sms di solidarietà
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione è abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio è stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF