Sei in: Home » Articoli

Fermo tecnico: per il Tribunale di Modena la prova è indispensabile

Ponendosi in meditata antitesi con varie pronunce della Cassazione il Tribunale di Modena ha negato il risarcimento a titolo di fermo tecnico del veicolo, protrattosi per ben dodici giorni, come attestato in sede di ctu. Stando al Giudicante Dott. Saracini il cd. danno da fermo tecnico del veicolo incidentato non può considerarsi sussistente in re ipsa, "quale automatica conseguenza dell'incidente, ma necessita, per converso, di esplicita prova, che attiene tanto al profilo della inutilizzabilità del mezzo meccanico in relazione ai giorni" di sottrazione alla disponibilità del proprietario, "quanto - prosegue il Tribunale modenese - a quello della necessità del proprietario stesso di servirsene, così che, dalla impossibilità allo svolgimento di un'attività lavorativa, ovvero da esigenza di far ricorso a mezzi sostitutivi". Insomma, l'attore non aveva fornito alcuna prova ed il Giudice monocratico nella sentenza depositata il 5 novembre 2009 ha divisato che nulla induceva a ri tenere l'esistenza di un pregiudizio patrimoniale in conseguenza della sosta forzata.
Decisione, a mio sommesso avviso, ineccepibile, pur in contraddizione con la Corte di Cassazione.
(10/02/2010 - Avv.Paolo Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Addio ai voucher, arriva il lavoro breve e intermittente liberalizzato
» Appalto: la garanzia per vizi e difformità dell'opera
» Caduta per la strada: quando si può parlare di insidia
» Avvocati: oggi la manifestazione nazionale a Roma contro la Cassa Forense
» Asili nido: al via il bonus di mille euro
In evidenza oggi
Avvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuitiAvvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuiti
ANAC e Codice Appalti: con un blitz il Governo ridimensiona i poteri anti-corruzione di Raffaele CantoneANAC e Codice Appalti: con un blitz il Governo ridimensiona i poteri anti-corruzione di Raffaele Cantone
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF