Sei in: Home » Articoli

Cassazione: furti in cassette sicurezza, banca risarcisca cliente. Istituti di credito tenuti a rifondere danni subiti per colpa grave

Roma - (Adnkronos) - Le banche sono tenute a risarcire i cittadini per i furti subiti nelle cassette di sicurezza concesse loro in uso dallo stesso istituto di credito. Lo ha stabilito la Cassazione che ha respinto il ricorso della Banca Commerciale Italiana (filiale di Palermo), intimandole di risarcire i danni subiti da un cliente vittima di un furto alla sua cassetta di sicurezza. Per la Suprema corte compito delle banche e' principalmente quello di ''ispirarsi al criterio di alta diligenza professionale di cui all'art. 1176 cc con conseguente configurabilita' di 'colpa grave' in caso di inadempimenti derivanti dall'omessa o insufficiente predisposizione delle cautele e delle misure atte a prevenire i furti dei beni custoditi nelle cassette di sicurezza''.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(18/03/2003 - Adnkronos)
Le più lette:
» La successione legittima
» Al via gli sportelli per fare ricorso senza avvocati
» Responsabilità medica: la riforma è legge
» Tirocini giudiziari: al via le borse di studio da 400 euro. Domande entro il 26 marzo
» Bonus donne incinte: le istruzioni per richiedere gli 800 euro
In evidenza oggi.
Colpo di frusta: risarcito anche senza radiografia
Crisi di vocazione dei notai? Aiga, dare più competenze agli avvocati
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF