Sei in: Home » Articoli

Reach 112 comunicare con video, voce e testo: progetto sperimentale in 5 paesi europei

Migliori soluzioni per comunicare le situazioni di emergenza: è questo l'obiettivo del progetto “REACH 112”, co-finanziato della Commissione Europea che inizierà in via sperimentale in cinque paesi europei: Francia, Paesi Bassi, Svezia, Spagna e Regno Unito e durerà tre anni. Il progetto permetterà, soprattutto alle persone disabili, di poter comunicare con maggiore facilità attraverso video, voce e testo e accedere così ai servizi di emergenza. Il progetto, che coinvolge servizi di emergenza, organizzazioni di utenti e società di telecomunicazioni a livello mondiale, nasce dalla constatazione che il 112, non è accessibile a tutti i soggetti con una qualche disabilità, come si evince dalla nota diffusa dal Governo per informare sul progetto “Reach 112”. Questi soggetti potranno così comunicare con il linguaggio dei segni, con la tecnica della lettura delle labbra, con la voce o con la combinazione simultanea di queste metodi sulla base dell'idea “Conversazione totale”.
(17/09/2009 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Trattamento fine rapporto: il calcolarlo online e il calcolo manuale
» Avvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuiti
» Appalto: la garanzia per vizi e difformità dell'opera
» Avvocati: oggi la manifestazione nazionale a Roma contro la Cassa Forense
» Avvocati: cos'è e come funziona la card per girare in Europa
In evidenza oggi
Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causaStrisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
Avvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuitiAvvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuiti
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF