Sei in: Home » Articoli

Cassazione: figlio non rispetta gli incontri? Nessun reato è imputabile al genitore assegnatario

La Sesta Sezione Penale della Corte di Cassazione (Sent. n. 4946/2009) ha stabilito che non commette alcun reato l'ex coniuge assegnatario di figli minori nel caso in cui questi non rispettino gli incontri con il padre. La Corte ha inoltre precisato che la perizia sull'attendibilità delle dichiarazioni della minore “non riveste in realtà tale carattere, dato che l'attendibilità soggettiva e oggettiva di tatti dichiarativi è questione che deve essere autonomamente valutata dal giudice, senza che possano al riguardo essere evocati ausili di natura psicologica da affidare a esperti della materia, estranei al campo delimitato dall'art. 220 c.p.p. Con questa decisione la Corte ha confermato l'archiviazione delle accuse mosse nei confronti di una mamma che non riusciva a far rispettare alla figlia gli incontri fissati dal giudice con il padre della ragazza.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(20/02/2009 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Mediazione e negoziazione assistita: casi di obbligatorietà e aspetti procedurali
» Divorzio: addio definitivo all'assegno se lei convive con un altro
» Avvocato si cancella dall'albo per fare il becchino
» Milleproroghe: le misure per gli avvocati
» L'appello incidentale nel processo del lavoro
In evidenza oggi.
Falsi certificati di malattia: carcere e multe fino a 1.600 euro anche per il medico
Avvocati: nullità della notifica dell'atto di appello eseguita nei confronti del difensore non più iscritto all'albo
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF