Sei in: Home » Articoli

Cassazione: liti sulle discariche? Spettano al giudice amministrativo

Le controversie relative alle discariche rientra nella giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo. Lo hanno stabilito le Sezioni Unite della Corte di Cassazione (sentenza numero 27187, pubblicata il 28 dicembre 2007) che, come rende noto il Primo presidente, Vincenzo Carbone, hanno "dichiarato inammissibile un ricorso della Presidenza del Consiglio e del Commissario straordinario per l'emergenza rifiuti in Campania avverso un'ordinanza del Tribunale di Salerno che aveva ordinato in via cautelare al Commissario straordinario di astenersi dall'installare e dal porre in esercizio un impianto di discarica dei rifiuti nel Comune di Serre, ritenendo tale attivita' potenzialmente lesiva del diritto alla salute dei cittadini e del diritto ad un ambiente igienicamente sicuro delle imprese casearie del medesimo territorio". Si tratta della prima sentenza pronunciata nell'"interesse della legge", ai sensi della nuova formulazione dell'articolo 363, comma 3, Cpc con la quale è stao dunque sancito un principio di diritto. Sulla base della sentenza le controversie relative alla installazione delle discariche di rifiuti, sono controversie in materia di gestione del territorio nell'interesse dell'intera collettivita' nazionale ed è per questo che spettano all'esclusiva giurisdizione del giudice amministrativo.
E ciò anche se "sia denunciata una lesione ai diritti fondamentali tutelati dalla Costituzione, quale il diritto alla salute (articolo 32 Costituzione), accertando la sussistenza in concreto dei diritti vantati e provvedendo in ordine al contemperamento o alla limitazione dei suddetti diritti in rapporto all'interesse generale pubblico all'ambiente salubre". E' compito dunque del giudice amministrativo "adottare, se ne ricorrono le condizioni, i provvedimenti cautelari per assicurare provvisoriamente gli effetti della futura decisione finale sulle richieste inibitorie, demolitorie ed eventualmente risarcitorie dei soggetti che deducono di essere danneggiati dai comportamenti materiali o dai provvedimenti autoritativi finalizzati all'installazione delle discariche".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(04/01/2008 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Avvocati: fino a mille euro per ogni figlio
» Quali beni non possono essere pignorati?
» Giovani avvocati: fino a tremila euro per master e titoli
» Anatocismo: cacciato dalla porta, torna dalla finestra
» Condominio: per la telecamera sulle parti comuni l'unanimità non serve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF