Sei in: Home » Articoli

Crisi: Napolitano, occorre fugare ogni equivoco e incomprensione

napolitano id11044
"Di fronte alla pressione dei mercati finanziari sui titoli del debito pubblico italiano, che ha oggi toccato livelli allarmanti" occorre "fugare ogni equivoco o incomprensione". Sono le parole del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che ha deciso di fare il punto della situazione specie dopo che i mercati hanno mostrato tensione portando a un preoccupante aumento dello spread BTP-BUND con un innalzamento allarmante del rendimento dei titoli italiani decennali. Il Presidente chiarisce con fermezza che non ci sono incertezze sulla scelta del presidente del consiglio di rassegnare le dimissioni e che tale decisione sarà operativa subito dopo l'approvazione della legge di stabilità per il 2012. Gli intervenuti accordi tra il presidente del Senato e della Camera e dei gruppi parlamentari di maggioranza di opposizione consentiranno di approvare la legge nel giro di pochi giorni. Saranno quindi immediate le consultazioni da parte del Presidente della Repubblica per dare soluzione alla crisi di governo. Entro breve tempo - continua il Presidente - "si formerà un nuovo governo che possa con la fiducia del Parlamento prendere ogni ulteriore necessaria decisione o si scioglierà il Parlamento per dare subito inizio a una campagna elettorale da svolgere entro i tempi più ristretti". Napolitano conclude il suo intervento spiegando che sono del tutto infondati i timori che in Italia si possa determinare un prolungato periodo di inattività. Ribadisce Napolitano che è sempre comunque possibile, se necessario, adottare provvedimenti di urgenza
(09/11/2011 - N.R.)
Le più lette:
» Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
» Avvocati: quali sanzioni in caso di mancato preventivo?
» Niente avvocati esterni per l'Agenzia Entrate Riscossione
» Avvocati contro la violenza sulle donne: il progetto Travaw
» Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
In evidenza oggi
Divorzio: niente assegno per chi guadagna più di mille euroDivorzio: niente assegno per chi guadagna più di mille euro
Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcereVideo e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF