Sei in: Home » Articoli

Cassazione: regala una minicar al figlio? E' indice di benessere economico e fa scattare aumento del mantenimento

scrive penna
Minicar come segno distintivo del benessere economico. A dirlo è una recente sentenza della Corte di Cassazione, la n. 15566 depositata dalla Prima sezione civile che ha spiegato come regalare un minicar al figlio minorenne determinerebbe, per ciò stesso, un aumento dell'assegno di mantenimento. Secondo quanto stabilito in primo grado, il genitore non affidatario, nel caso di specie, il padre, doveva versare un assegno di mantenimento pari a 500 euro. La somma però era lievitata, in secondo grado, dopo che il padre aveva regalato al figlio una minicar, indice di benessere economico che aveva reso legittimo l'aumento, anzi il raddoppio, dell'assegno di mantenimento del minore che, prima che la coppia si separasse, era stato sempre abituato ad un alto tenore di vita.
L'uomo aveva impugnato la sentenza spiegando che la moglie, anch'essa benestante, guadagnava più di lui che invece era costretto a versare l'assegno di mille euro mensili. Piazza Cavour, rigettando il ricorso padre e pura avendo riconosciuto che madre affidataria avesse un reddito superiore al marito, ha precisato che, tenuto conto della disponibilità dell'uomo, del contesto di appartenenza sociale del minore, delle abitudini di vita, dell'elevato standard a cui era abituato e dell'acquisto da parte dello stesso padre della minicar, i giudici territoriali di secondo grado, legittimamente hanno elevato l'assegno di mantenimento a carico del padre da 500 euro a 1000 euro mensili.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(21/07/2011 - Luisa Foti)
Le più lette:
» La manovra è legge: tutte le novità punto per punto
» Cani che abbaiano in condominio: Il punto della giurisprudenza
» Cassazione: la clausola claims made non è vessatoria
» Legge Pinto: cosa accade ai procedimenti in corso al 1° gennaio 2016?
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF