Sei in: Home » Articoli

Governo: presentato decreto attuativo del Contratto di rete

È stato presentato il 13 aprile scorso a Palazzo Chigi dal Ministro Tremonti e dal Ministro Romani, il decreto attuativo del contratto di rete. Tale decreto prevede l'attuazione del contratto istituito con la legge n. 33 del 9 aprile 2009 e modificato dall'art. 42 della Legge n. 122/2010, di conversione del decreto legge n.78/2010, grazie al quale alle imprese appartenenti ad una delle reti di imprese riconosciute ai sensi dei commi successivi competono vantaggi fiscali, amministrativi e finanziari, nonché la possibilità di stipulare convenzioni con l'A.B.I. Secondo quanto fa sapere il Governo, l'attuazione del contratto di rete andrà ad accrescere la capacità innovativa e la competitività sul mercato, grazie ad un programma comune di rete. Gli imprenditori collaboreranno in forme predeterminate attinenti all'esercizio delle proprie imprese, o si scambieranno informazioni o prestazioni di natura industriale, commerciale, tecnica, o ancora ad esercitare in comune una o più attività rientranti nell'oggetto della propria impresa.. Con il contratto di rete, che deve essere redatto per atto pubblico o per scrittura privata autenticata, due o più imprese si obbligano ad esercitare in comune una o più attività economiche rientranti nei rispettivi oggetti sociali. L'atto deve indicare gli obiettivi strategici e delle attività comuni poste a base della rete che dimostrino il miglioramento della capacità innovativa e della competitività sul mercato; la durata del contratto le modalità di adesione di altre imprese e le relative ipotesi di recesso; l'individuazione di un programma di rete, che contenga l'enunciazione dei diritti e degli obblighi assunti da ciascuna impresa partecipante e le modalità di realizzazione dello scopo comune. “La reti d'impresa – ha dichiarato il Ministro Tremonti - rappresentano un modo per mettere insieme un carattere della nostra impresa, la piccola, autonoma e libera dimensione, con l'esigenza della massa.
Quello delle reti è un contratto tra imprese, che consente alle stesse di presentarsi insieme dal fisco, in banca, all'estero pur rimanendo libere e singole”. Si tratta - ha poi dichiarato il Ministro Romani - di “uno strumento di politica industriale che irrobustisce il sistema delle piccole e medie imprese”. “È certamente un'iniziativa positiva, che viene incontro ad alcune esigenze delle imprese'' ha affermato il presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia. Per ulteriori informazioni, www.governo.it
(22/04/2011 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Autovelox: obbligo di doppia segnalazione
» Condominio: il condizionatore voluminoso va rimosso
» Divorzio: niente assegno per chi guadagna più di mille euro
» Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
» Licenziamento anche per l'assenza di pochi minuti
In evidenza oggi
Avvocatura: professione prestigiosa ma ferita dalla crisiAvvocatura: professione prestigiosa ma ferita dalla crisi
Multa di 110 euro per chi fuma in auto davanti ai figli minoriMulta di 110 euro per chi fuma in auto davanti ai figli minori
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF