PATENTE CON RICARICA

Seguici su Facebook e su G. Plus
Indice della guida

Chi subisce l’azzeramento dei punti della patente e chi dal momento della notifica della prima violazione (con la decurtazione di almeno 5 punti) commetta, nei successivi dodici mesi altre due violazioni che determino la decurtazione di almeno 5 punti ciascuno, dovrà sottoporsi all’esame di idoneità tecnica. In questo caso, con la nuova normativa, non basterà un corso di aggiornamento ma sarà obbligatorio superare un esame. Un decreto successivo stabilirà poi per quali violazioni del codice della strada (che comportino la decurtazione di almeno 5 punti sulla patente) la frequenza ad un corso avanzato consentirà di recuperare fino a

massimo di 5 punti.
Per quanto riguarda i titolari di patente rilasciata da un altro stato estero, a differenza di quanto precedentemente previsto, le diminuzioni di punteggio avranno effetto per tutti i conducenti in possesso di una patente di guida rilasciata da uno stato estero e il provvedimento di inibizione alla guida deve essere emesso dal prefetto del luogo in cui è stata accertata l’ultima violazione. Chi viene circola in seguito al provvedimento di inibizione della patente subirà una multa compresa tra i 1842 a 7369 euro, un’ ulteriore inibizione di quattro anni e il fermo amministrativo del veicolo per altri tre mesi. In caso di reiterazione la sanzione prevista è la confisca amministrativa.

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
Arricchisci questa guida con un tuo commento:
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss