Sei in: Home » Guide Legali » Locazioni » Scadenza e rinnovo

Scadenza naturale del contratto e tacito rinnovo

Seguici su Facebook e su G. Plus
Guida sulle locazioni
(A cura di: Avv. Valeria Zatti e Dott.ssa Licia Albertazzi)

E' necessaria disdetta espressa delle parti solo in caso di contratto a durata indeterminata. Nel caso in cui la locazione sia a termine, il contratto si intende risolto allo spirare naturale del termine (art. 1596 c.c.). Le disposizioni di questo articolo vengono tuttavia temperate dal successivo: l'art. 1597 prevede infatti la regola del rinnovo tacito del contratto in tutti quei casi in cui, mancando disdetta espressa delle parti, al termine del contratto il conduttore rimanga tuttavia nella disponibilitÓ materiale del bene ed il locatore non si attivi per rientrarne in possesso. A seconda del tipo di contratto stipulato la locazione si intenderÓ tacitamente rinnovata per un ulteriore lasso di tempo (normalmente, alle medesime condizioni di precedente vigenza).

Miglioramenti e addizioni » Sublocazione e cessione del contratto »
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
Arricchisci questa guida con un tuo commento:
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss