Sei in: Home » Formulario » Procedimento sommario di cognizione. Modello di ricorso

Procedimento sommario di cognizione. Modello di ricorso

Seguici su Facebook e su G. Plus
Marina Crisafi

Modello Ricorso ex art 702 bis c.p.c.

(Nb: questo ricorso č stato elaborato sulla base di un’ipotesi di responsabilità medica tenendo conto della riforma Gelli in arrivo che renderā  obbligatoria per queste controversie il ricorso ex 696 bis c.p.c. e il successivo ricorso ex art. 702 bis)



TRIBUNALE ORDINARIO DI_____________

Giudice monocratico

Ricorso per procedimento sommario di cognizione ex art. 702 bis c.p.c.

Per

......................, nato a....................., il ..................... c.f. ............... e residente in .................... , elettivamente domiciliato in .................... presso lo studio dell’Avv. ..................... c.f. ............... pec ................... fax ................ che lo rappresenta e difende in virtù di mandato in calce e allegato al presente atto.

Contro

l’Ente/Azienda ................. in persona del legale rappresentante pro tempore...................., con sede in....................,p.iva/c.f………...

Il Dott. ....................nato a…...…….il………………...…….c.f……………………..…...e residente in .................... via ....................

Premesso che

  • con ricorso ex art. 696 bis c.p.c. l’istante ha adito l’intestato Tribunale al fine di ottenere la nomina di un C.T.U. che, previo esperimento del tentativo di conciliazione, accertasse la natura e l’entità delle lesioni subite nonché il nesso di causalità tra l’evento lesivo e la condotta medica, imprudente imperita e negligente, con la quantificazione del danno;
  • fallito il tentativo di conciliazione il CTU depositava la consulenza medico legale che si produce e dalla quale è emerso che…..
  • (indicare gli elementi a sostegno della domanda e quelli relativi al calcolo del danno patrimoniale e non patrimoniale che si assume di aver subito)

Per i motivi sovraesposti, risultando accertato che il danno subito dal ricorrente è dovuto ad una condotta omissiva dei sanitari che intervennero presso la Struttura convenuta ed essendo altresì accertata la misura del danno alla persona ed essendo altresì dimostrato documentalmente il danno patrimoniale e l’ammontare delle spese mediche sostenute, l’istante come sopra rappresentato difeso e domiciliato,

Chiede

che codesto Ill.mo Tribunale voglia fissare, ai sensi dell’art. 702 bis c.p.c. comma 3, con decreto l'udienza di comparizione delle parti, assegnando il termine per la costituzione dei convenuti che deve avvenire non oltre 10 giorni prima dell’udienza, con l’avvertimento che la costituzione oltre il suddetto termine implica le decadenze di cui agli artt. 38 e 167 c.p.c. e che, in difetto di costituzione, si procederà in loro contumacia, per sentir accogliere le seguenti

CONCLUSIONI


Voglia l’Ill.mo Tribunale adito, disattesa ogni contraria istanza, eccezione e deduzione, provvedere come appresso:

“accertare e dichiarare che il danno subito dal ricorrente è riconducibile ad un comportamento colposo del Dott. .................... e comunque alla violazione degli obblighi contrattualmente assunti dai convenuti e per l’effetto condannare questi ultimi, in solido tra loro, al risarcimento del danno, patrimoniale e non patrimoniale, subito
dal ricorrente nella misura di Euro .................... (salvo diversa somma
maggiore o minore che sarà ritenuta di giustizia) oltre gli interessi e
la rivalutazione monetaria. Il tutto con vittoria di spese e competenze.

In via istruttoria, deposita (es: perizia espletata nel corso della procedura ex art. 696 bis; fascicolo di parte relativo alla procedura ex art. 696 bis cpc con tutti i documenti allegati; copia della cartella clinica, dei referti medici, copia documentazione delle spese mediche sostenute, copia della documentazione sul danno patrimoniale e la consulenza medico-legale di parte).

Si nomina C.T. di parte il Dott.______.

Ai sensi dell'art. 14 del D.P.R. 30 maggio 2002 n. 115 si dichiara che il valore del presente procedimento, secondo le norme del codice di procedura civile, è pari ad Euro ____________ed è assoggettato a contributo unificato pari ad Euro _______________

(luogo e data) Firma _____________

“MANDATO: Delego a rappresentarmi e difendermi in ogni fase e grado del presente procedimento, l’Avv. .................... conferendogli ogni e più ampia facoltà di legge, compresa quella di transigere, rinunciare agli atti, farsi sostituire, rappresentare la parte alla prima udienza di trattazione, dare esecuzione agli emanandi provvedimenti promuovendo esecuzioni mobiliari, immobiliari e presso terzi e dichiaro di eleggere domicilio presso il suo studio in Via ....................

V° per autentica ....................”

N.B.:

Il ricorso e il decreto di fissazione udienza vanno notificati ai resistenti almeno 30 gg. prima della data fissata per la costituzione.

Ricordarsi inoltre che secondo la riforma Gelli (quindi per le cause di responsabilitā  medica) la domanda ex art. 702 bis c.p.c. va presentata entro novanta giorni dal deposito della relazione ex art. 696 bis c.p.c. o dalla scadenza del termine perentorio presso il giudice che ha trattato il procedimento di consulenza tecnica preventiva volta alla conciliazione della lite.

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
Arricchisci questa pagina con un tuo commento:
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss