Diritto ed economia

La direttiva UE sulle 'Concessioni pubbliche'

In allegato, un breve excursus sugli aspetti salienti del Disegno di Legge delega e l'intera direttiva 2014/23/UE
governo palazzo chigi
di Roberto Paternicò - E' stato approvato e modificato dal Senato della Repubblica il disegno di legge delega al Governo per l'attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sugli appalti pubblici e sulle concessioni, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici. 
Il recepimento delle direttive e il riordino della normativa vigente sono demandati a due differenti decreti legislativi. 
Il primo, per l'attuazione delle direttive 2014/23/UE (aggiudicazione dei contratti di concessione), 2014/24/UE (appalti pubblici) e 2014/25/UE (procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali), il cui termine di adozione é fissato al 18 aprile 2016; il secondo, per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture, il cui termine di adozione è fissato al 31 luglio 2016. 
La “direttiva sulle concessioni” viene, ora, disciplinata in modo organico e tra i vari aspetti vengono definiti:
- il principio di libera amministrazione delle autorità pubbliche nazionali, per la valutazione della migliore soluzione circa la gestione dei lavori e dei servizi con un elevato livello di qualità, sicurezza e accessibilità;
- la parità di trattamento per un accesso universale e la salvaguardia dei diritti dell'utenza nei servizi pubblici;
- il trasferimento al concessionario del "rischio operativo" e del "rischio di mercato";
- le concessioni escluse dalla direttiva;
- la gestione e lo sfruttamento economico di beni demaniali come, ad esempio, le spiagge;
- la durata delle concessioni e quant'altro.

Nel documento allegato, gli aspetti salienti del D.L. Delega e l'integrale Direttiva 2014/23/UE.


SCARICA IL PDF COMPLETO E ILLUSTRATO
(06/11/2015 - Dott. Roberto Paternicò)
Le più lette:
» Il peggior cliente che l'avvocato possa mai sperare di avere…
» Avvocati di successo: le sei abilità necessarie
» Paga il danno da alienazione parentale la mamma che non fa vedere il figlio all'ex
» Le tasse del defunto le pagano gli eredi
» Risarcimento in libri per la baby squillo dei Parioli
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
bottone newsletter Icona Facebook Icona Rss Icona Google plus Icona twitter Icona linkedin
Print Friendly and PDF