In tema di scontro tra veicoli, la presunzione di uguale concorso di, colpa dei conducenti di cui al secondo comma dell'art. 2054 cod. civ. costituisce criterio di distribuzione della responsabilità che opera sul presupposto della impossibilità di accertare con indagini specifiche le modalità del sinistro e le rispettive responsabilità oppure di stabilire con certezza l'incidenza delle singole condotte colpose nella cassazione dell'evento. L'utilizzabilità della presunzione postula pertanto l'infruttuoso espletamento dell'attività istruttoria richiesta, sicchè il giudice non può farvi ricorso se siano rimaste inevase istanze probatorie. (Corte di cassazione - sez. III civ. - sentenza 7777 del 19 maggio 2003 - in www.cassazione.it)
Condividi
Feedback

(05/06/2003 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Bonus 600 euro anche ad avvocati e ordinisti: firmato decreto
» Il reato di maltrattamenti in famiglia nella giurisprudenza