Sei in: Home » Articoli

Craxi: Enimont, Cassazione motiva post mortem dopo 3 anni

Roma - (Adnkronos) - Motivazioni post mortem e con tre anni di ritardo dalla sentenza Enimont per Bettino Craxi, l'ex segretario dello Psi deceduto ad Hammamet il 19 gennaio del 2000. La Seconda sezione penale oggi ha infatti depositato le motivazioni con le quali il 6 marzo del 2000 aveva affrontato il ricorso presentato da Craxi, Michele Viscardi e Michele D'Adamo. Nel verdetto, comunque, i giudici di Cassazione non hanno potuto fare altro che constatare l'estinzione dei reati in seguito al decesso. Respinti invece i ricorsi degli altri due ricorrenti.
(05/04/2003 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Le aree destinate a parcheggio nel condominio
» Tassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobile
» Cassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizio
» Autovelox: come difendersi dalle contravvenzioni illegittime
» Affido condiviso: fino a 3 anni il bambino può dormire dal padre solo ogni tanto
In evidenza oggi
Avvocati: entro il 31 ottobre contributi alla CassaAvvocati: entro il 31 ottobre contributi alla Cassa
Multe autovelox: dal 1° agosto potrebbero essere nulleMulte autovelox: dal 1° agosto potrebbero essere nulle
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF