Sei in: Home » Articoli

Cassazione: scattano le manette per automobilista che elude il telepass

Ancora una volta la Corte di Cassazione torna ad avvertire gli automobilisti che fanno i "furbi" e che con abili e rapide manovre cercano di eludere il pagamento del telepass. Questi comportamenti, spiega la Corte, integrano una vera e propria truffa che l'art. 640 del codice penale punisce con la reclusione da sei mesi a tre anni. GiÓ in passato la Seconda Sezione Penale della Corte (Sentenza n. 34836/2008 ) aveva ammonito sulla rilevanza penale di un simile comportamento. Il concetto Ŕ stato ora ribadito con una sentenza depositata proprio in questi giorni (la n. 666/2010) in cui gli Ermellini hanno sottolineato la sussistenza di tutti gli elementi costitutivi del reato.
Da un lato infatti vi sono gli "artifizi o raggiri" che l'automobilista ha posto inessere per non registrare il passaggio al casello; vi Ŕ poi "l'ingiusto profitto" che deriva dal fatto di non pagare il pedaggio e vi Ŕ, infine, "il danno altrui" ossia il danno per la societÓ di gestione che non riscuote il prezzo.
(12/01/2010 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Il genitore non pu˛ imporre al figlio la sua religione
» Stalking: arriva l'app per raccogliere le prove
» Privacy: da oggi in vigore il Gdpr, ecco la guida per gli avvocati
» Costi occulti nella telefonia mobile: come difendersi?
» Risarcimento vedova: la pensione di reversibilitÓ non si tocca


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss