Sei in: Home » Articoli

UGL: preoccupanti i dati sull'occupazione. Serve una nuova politica industriale

Nazzareno Mollicone, il segretario confederale dell'Ugl, commentando i dati registrati dall'ISTAT sul calo dell'occupazione nelle grandi imprese ha dichiarato: "L'occupazione resta una grande preoccupazione. Accanto allo sforzo messo in campo per gli ammortizzatori sociali, con particolare attenzione per i lavoratori con la cig in scadenza e per i precari, per i quali bisogna rafforzare e rendere strutturale il sostegno al reddito introdotto per la prima volta con i provvedimenti anticrisi, occorre investire su politiche attive per il lavoro". Quello che necessario, secondo l'Ugl "ripartire da una nuova politica industriale, individuando settori, territori e prodotti su cui investire, anche varando incentivi diretti alle imprese purche' si garantisca il mantenimento della produzione in Italia e la tutela dei posti di lavoro.
Senza dimenticare che un aiuto all'occupazione puo' arrivare anche da un sostegno ai redditi, per rimettere in moto i consumi con conseguenze positive anche sulla produzione e quindi sui posti di lavoro''.
(27/11/2009 - Roberto Cataldi)
Le pi lette:
» Il mobbing - guida con raccolta di articoli e sentenze
» Curriculum vitae europeo: guida, fac-simile e consigli pratici
» Equitalia: nulle le cartelle esattoriali a mezzo pec col pdf
» Il permesso di soggiorno
» Avvocati: acquisto strumenti informatici al 50%
In evidenza oggi
Avvocati: prestazione sospesa se il cliente non pagaAvvocati: prestazione sospesa se il cliente non paga
Addio assegno di divorzio per l'ex autosufficiente anche se il marito  miliardarioAddio assegno di divorzio per l'ex autosufficiente anche se il marito miliardario

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF