In data 3 aprile 2007, prot. n. 4440/2007/DPF/UFF, l'Ufficio federalismo fiscale del Dipartimento per le politiche fiscali del Ministero dell'Economia e delle Finanze ha dato la possibilità ai comuni di disporre norme regolamentari con le quali i comuni stessi possono estendere il benefifio della detrazione e dell'aliquota ridotta prevista per l'abitazione principale anche agli immobili dei soggetti passivi che a seguito di provvedimento giudiziale di separazione o divorzio non siano assegnatari della casa coniugale. L'introduzione di tali regolamentazioni a livello locale eviterà il perpetuarsi di una ingiusta disparità tra i cittadini contribuenti
(Notizia segnalata da Pavese Maurizio - www.papaefigli.it)
Condividi
Feedback

(19/05/2007 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Sospeso l'avvocato che riceve e ascolta il minore senza avvisare il genitore
» Coronavirus: in vigore le nuove sanzioni