Sei in: Home » Articoli

Coltivazione di canapa "per uso personale"

Condividi
Seguici

Il GUP del Tribunale di Udine, con provvedimento del 16 luglio 2002 ha prosciolto dall’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un ragazzo che aveva coltivato nel proprio giardino alcune piante di canapa indiana. Il giudice, sembra aver dato rilevanza all’effettivo uso personale della sostanza desunti anche dalle modalità artigianali di costruzione della serra e dal fatto che le condizioni economiche dell’imputato l’avevano indotto a coltivare la marijuana per conto proprio. Va segnalto peraltro che non esiste ancora un orientamento giurisprudenziale uniforme in materia.
(18/07/2002 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Cassazione: la moglie che si licenzia non va mantenuta
» Via il tenore di vita anche per la separazione

Newsletter f t in Rss